Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 12 Giugno - ore 19.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Un incrocio di risultati può dare la salvezza anticipata a Marassi

Se lo Spezia dovesse battere la Samp e il Benevento tornasse da Bergamo a mani vuote molto sarebbe già fatto. Ma per l'aritmetica il Genoa deve andare a vincere al Dall'Ara.

una vita a far tabelle
Stadio De Ferraris

La Spezia - "Ogni cinque minuti apro internet per leggere la classifica, succede anche a voi?". Chi lo sta facendo da ieri, subito dopo la vittoria del Cagliari a Benevento, chi ha cominciato da settimane non fidandosi dei divari e fiutando l'incertezza che si sarebbe creata nel rush finale del campionato: è decisamente un maggio di passione per i tifosi dello Spezia, concentrati sul traguardo finale vissuto. Tifosi dall'umore ondivago proprio come la loro squadra, che a seconda di come la guardi riesce ad apparire potenzialmente salva come no: perchè le ipotesi lasciano il tempo che trovano e soprattutto i punti si fanno in campo, non con le tabelle.

Mentre un'intera città sportiva esce molto meglio dal weekend di come ci era entrata, impossibile non dare un occhio al rigore concesso e cancellato al Vigorito che ha suscitato e susciterà polemiche. Il tifoso si arrovella sugli incroci mancanti e sui risultati possibili, ma è bene mettere giù delle certezze e partire da quelle: gli aquilotti di Vincenzo Italiano, fermi a 34 punti, potrebbero già festeggiare mercoledì sera a "Marassi" nel caso in cui si verifichi questo trittico di risultati: vittoria dello Spezia, sconfitta del Benevento a Bergamo e successo del Genoa al "Dall'Ara". Il perché è presto detto: lo Spezia salirebbe a 37, i sanniti rimarrebbero a 31 e il Genoa andrebbe a 39. Il divario fra Benevento e Spezia sarebbe colmabile nelle due giornate mancanti ma chiudendo entrambe a 37, si salverebbero gli uomini di Italiano, in virtù degli scontri diretti favorevoli. Ma, e qui si spiega il coinvolgimento del Grifone, nel malagaurato caso in cui le tre squadre finissero il campionato tutte a 37 sarebbero invece gli aquilotti a scendere di categoria, in quanto ultima nella classifica avulsa che vede il Genoa a 9 punti, il Benevento a 5, lo Spezia a 4. Ecco perché scavallando i 37 c'è il conforto dell'aritmetica.

E' bene però fare i conti con una realtà che potrebbe vedere gli aquilotti non vincere a Genova ma non per questo tagliati fuori dall'obiettivo finale che deve rimanere l'unica stella polare dei giocatori in maglia bianca: perché quegli agognati punti potrebbero giungere anche nelle successive gare, soprattutto se il Torino arrivasse al Picco già salvo. Ai granata, se il Benevento soccombesse a Bergamo, basterebbe, ma ovviamente si fa per dire vista la prestazione di ieri in casa della Juve, battere il Milan di Stefano Pioli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News