Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 15 Giugno - ore 23.05

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Telenovela Italiano, oggi la terza puntata al Ferdeghini

L'appuntamento, richiesto dal tecnico ieri pomeriggio quando si attendeva la firma o la rottura, è quello decisivo: fumata bianca o fumata nera. Verona e Sassuolo alla finestra.

chiamato a decidere
Vincenzo Italiano

La Spezia - E' il terzo incontro, quello che sulla carta poteva anche non esserci. Nella scansione del ceo Nishant Tella gli appuntamenti erano serrati e precisi. Mercoledì 26 maggio, tre giorni dopo la fine del campionato, la convocazione di Mauro Meluso, fino a quel momento direttore generale dell'area tecnica. La decisione già maturata, ma tenuta sobriamente per sé, era quella di rinunciare a quel tipo di figura all'interno dell'organigramma. Breve e conciso - business is business - l'incontro ha sancito l'addio con il professionista. Il tempo di una stretta di mano.
Il giorno seguente, giovedì 27 maggio, l'annuncio dell'investimento programmato per l'ammodernamento dello stadio Picco. La famiglia Platek attende la fine degli impegni ufficiali e opta per una comunicazione che coinvolga anche l'amministrazione comunale, che incassa i tre punti dalla panchina. Viene svelata la cifra - 15 milioni di euro di investimenti - e lo studio di architettura selezionato per mettere mano al centenario di Viale Fieschi: la GAU Arena di Gino Zavanella.

Per venerdì 28 maggio l'agenda mette l'incontro con il tecnico Vincenzo Italiano. Sul piatto un quadro della rivoluzione dell'area tecnica, ma anche la promessa di investimenti sul parco giocatori, garanzie tecniche e la possibilità di competere non più dalla scomoda posizione del monte ingaggi più basso della categoria. Quarta data in calendario, l'appuntamento di martedì 1° giugno. Sul tavolo questa volta c'è il contratto di rinnovo con adeguamento dello stipendio, già previsto. Il programma fila liscio fino all'ultima parte.
Non c'è la firma, ma non ci sono neanche troppi sorrisi nel salutarsi. Anche se poi in serata si tenta di far trapelare ottimismo e vicinanza attraverso canali nazionali, con qualche imprecisione che crea confusione (quando viene dato in sede, l'incontro è già bello e finito). E' il gioco delle parti, ma la cronaca dei fatti rimane quella. E va fatta, per rispetto di una città.

La richiesta di altre 24 ore di tempo si scioglierà oggi pomeriggio, insieme alle ultime riserve dell'allenatore che ha portato lo Spezia dove lo Spezia non era mai stato. E che a sua volta è stato portato lì dove, quantomeno dalla panchina, non aveva mai avuto modo di confrontarsi. Sul tavolo rimangono le stesse condizioni di ieri. Nel frattempo il Verona sembra essersi fatto da parte, il Sassuolo è invece ancora chiuso nel suo attendismo. Oggi mister Vincenzo Italiano è chiamato a decidere, dopo un giro di orizzonte portato avanti in questi giorni di riflessione. E' davvero il corteggiatissimo allenatore-rivelazione della scorsa stagione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News