Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 16 Maggio - ore 21.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Per Capradossi e Zaniolo incrocio al Picco sulla via della rinascita calcistica

Il romanista sbocciato allo Spezia e lo spezzino esploso alla Roma. Entrambi reduci da un'operazione al ginocchio, si danno appuntamento al 23 maggio per tornare a correre verso il futuro.

buone notizie all'orizzonte
Elio Capradossi

La Spezia - Se la serie A sapesse. Quando lo Spezia di Vincenzo Italiano faceva a spallate in serie B per arrivare dov'è oggi, c'era un difensore a cui il tecnico non avrebbe mai rinunciato. E non era quel Martin Erlic di cui tutti parlano dopo la splendida prova di sabato scorso. Era Elio Capradossi, che proprio con il croato faceva spesso e volentieri coppia e che - a parte il necessario di turnover negli infrasettimanali - era praticamente un intoccabile. Stopper implacabile e perfetto centrale alla voce "costruzione dal basso", come piace all'uomo di Karlsruhe.
Il 24 luglio 2020, terzultima di campionato, la rottura del crociato che spiega perché il romano non si sia ancora visto in stagione. Fuori lista fino a gennaio per permettergli di ristabilirsi, ha preferito non scendere in serie B nonostante le offerte ed allenarsi insieme al resto del gruppo con cui ha conquistato la promozione. Da qualche settimana a Follo è tornato il Capradossi di sempre, se non fosse che gli manca il ritmo partita. Italiano non lo ha ancora rischiat, ma il giorno per festeggiarne il ritorno in gare ufficiali non pare più così lontano.

La proiezione di uno Spezia salvo con qualche giornata d'anticipo - ad oggi quantomeno ipotizzabile - accorcia anche i tempi per rivederlo di nuovo finalmente in campo. A 25 anni appena compiuti sarà, comunque vada, il vero primo acquisto della prossima stagione per gli aquilotti. Sperando di poterlo vedere riprendere il suo posto in campo in serie A, categoria in cui esordì nel 2018. E ancora allora in ritardo rispetto ai presupposti e sempre a causa di un crociato rotto tre anni prima nelle giovanili.
Curiosamente, Spezia-Roma dell'ultima giornata potrebbe offrire un incrocio tra due talenti sulla via delle rinascita calcistica. Per Capradossi il club giallorosso è proprio quello in cui è cresciuto calcisticamente e da cui Via Melara lo prelevò nell'estate 2019 a titolo definitivo. Ma il 23 maggio prossimo potrebbe giocare al Picco anche Nicolò Zaniolo, che invece alla Spezia è cresciuto da spezzino e che è alle prese anch'egli con il recupero dal secondo crociato operato. Senza gli assili della classifica, la promessa di un futuro più sereno per entrambi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News