Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 17 Maggio - ore 21.55

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Meluso: "Tre spezzini protagonisti un orgoglio per la città. Zoet grande professionista"

Il direttore dell'area tecnica a CdS: "La loro storia a metà fra la favola e il racconto epico. Grazie al preparatore atletico tutti i portieri sono migliorati".

"Provedel sorprendente"
Vignali, Bastoni e Maggiore

La Spezia - “La Juve Stabia voleva a tutti i costi Bastoni e io stavo per cederlo per farlo andare a giocare ma lui ha sgomitato conquistandosi il posto. Oggi sta facendo benissimo, è diventato un giocatore importante ma deve continuare a migliorarsi”. Così Mauro Meluso direttore dell'area tecnica dello Spezia che nel corso della diretta con CdS ha parlato anche dell'ottimo campionato del terzino e degli altri due spezzini nella rosa di Italiano. “Maggiore lo conoscevamo – ha spiegato – mentre per Vignali c'erano ipotesi di cessione ma anche lui ha dimostrato di poter stare in questo campionato. Credo che tutti e tre debbano molto a Vincenzo Italiano e all'organizzazione di una squadra in cui anche io potrei fare dieci minuti da centravanti – ha sorriso – sono ragazzi bravi e professionali e penso che per tutta Spezia sia un motivo di orgoglio avere tre ragazzi che stanno facendo una stagione del genere portando in alto i colori della loro città. È una cosa a metà fra la favola e il racconto epico e loro sono stati bravi ad applicarsi con costanza”.

Dai tre locals ai portieri arrivati nel mercato estivo che in diversi momenti del campionato hanno dato il loro apporto alla causa rappresentando un motivo di orgoglio per chi li ha portati qui.
“Chi fa il mio mestiere cerca di portare giocatori funzionali alla squadra, l'idea iniziale era quella di avere una rosa ampia anche in quel ruolo, e all'inizio lo eravamo un po' troppo, una scelta legata al Covid che rappresentava una spada di Damocle non indifferente. Sono molto contento del rendimento di tutti i portieri, e il merito è anche del preparatore Angelo Porracchio che è molto capace e ha fatto fare un salto di qualità a tutti. Rafael – ha aggiunto – è una chioccia per tutti, Provedel è stato una sorpresa perché sapevo che era bravo ma non pensavo facesse così bene. Quanto a Zoet sta dimostrando perché ha giocato a livelli altissimi, dopo l'infortunio non ha perso stimoli e si è rivelato una persona serissima e di grandi valori professionali facendosi trovare prontissimo. Tutti e tre sono arrivati a costo zero – ha concluso – e questo è un altro aspetto importante”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News