Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 07 Maggio - ore 11.18

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Martin e Giulio, oggi chiamate la serie A per nome di battesimo

Le pagelle
Erlic e Maggiore

La Spezia - Provedel 7 - Quello su Luperto è il salvataggio che tiene in piedi lo Spezia in un momento cruciale

Ferrer 6 - La sua fascia diventa lo sfogo di molte azioni, ma i suoi cross non sempre precisi (dal 25’st Vignali 6 - Entra molto bene, con attenzione ma anche con voglia di dare una mano davanti )

Erlic 8 - Un assist, un gol con i crampi che già incombono, mille palloni recuperati

Ismajli 7 - Partita di grandissimo spessore la sua, fondamentale nell’azione del gol

Marchizza 6 - Con la testa lancia Verde, con il piede causa il break del secondo svantaggio

Maggiore 7 - E’ quello che si muove di più e alla fine la palla in area che vale una stagione arriva

Ricci 5,5 - Qualche errore di troppo e poche verticalizzazioni, Italiano gli concede un solo tempo (dal 1’st Leo Sena 6,5 - La squadra sale di tono con il suo ingresso in campo)

Pobega 5,5 - Discreto in copertura, fa però poco in fase di attacco dell’area (dal 39’st Galabinov SV )

Verde 7 - Questa volta un gol di rabbia e con l’altro piede (dal 25’st Agudelo 6 - Poteva essere servito di più dai compagni)

Nzola 6,5 - Quante attenzioni al limite del regolamento riceve!

Gyasi 5,5 - Imbottigliato tra Golemic e Molina, entra in area praticamente una sola volta in 45 minuti (dal 1’st Farias 6,5 - Lui che di solito a partita in corso non sa incidere, questa volta diventa catalizzatore di tanti palloni)


All. Vincenzo Italiano 7 - Il Crotone si presenta intasando il centrocampo e le fasce, mai ingolosito dall’andare a pressare sul palleggia della difesa aquilotta. Così il possesso palla dello Spezia è lento e ripetitivo per tutto il primo tempo. Funziona però il cambio Ricci-Sena e anche la rinuncia di un Gyasi oggi stranamente spento. Quello che succede in campo poi è frutto dei nervi certo, ma anche il portato di un percorso lunghissimo iniziato due stagioni fa. Se potessimo rigiocare questa partita, la rivorremmo proprio così.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News