Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 21 Aprile - ore 23.55

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Lo stanziamento per la Piscina non basterà ad evitare l'esilio dello Spezia

Il Comune della Spezia pianta una bandierina sul settore ospiti, ma una soluzione reale al problema è ancora da trovare.

anno zero

La Spezia - L'augurio da farsi ad oggi è che non sia già iniziato lo scaricabarile tra l'amministrazione comunale e lo Spezia Calcio. La corsa a smarcarsi dal ruolo di chi dovesse portare la mala novella alla città e ai tifosi. Che se anche gli stadi dovessero riaprire al pubblico e la squadra di Italiano dovesse centrare la salvezza, non potranno tornare a sedersi al Picco per vedere finalmente dal vivo la serie A. Perché i bianchi giocheranno comunque fuori città, almeno una parte della prossima stagione. Ovvero finché non ci sarà un progetto esecutivo approvato per l'ampliamento dello stadio che lo porti ai fatidici (e francamente inutili per una città come la Spezia) 16mila posti di capienza. Un progetto che deve essere finanziato in toto, dal primo seggiolino all'ultimo sky box.

Per questo la strada intrapresa dal Comune della Spezia, in solitaria, non è ancora decisiva per risolvere il problema. Da ieri Palazzo Civico attende manifestazioni d'interesse per progettare e realizzare la nuova Curva Piscina, con spesa stimata di 2.712.355 euro a carico della collettività (tramite mutuo ordinario) e sulla traccia del progetto dello studio Dontstop Architettura di Milano, costato 40mila euro. Stando così le cose, il Picco andrebbe sotto i ferri dalla prossima estate ma senza la possibilità di essere utilizzato in alcun modo per la serie A. Alla fine dei lavori, previsti per l'inizio della stagione 2022/23, ci sarebbe un impianto con una nuova curva ospiti. Ancora non in grado di ospitare la serie A.
Siamo insomma ancora all'anno zero. La distanza tra la Spezia e la serie A è quantificabile in 23.345.805 euro, ovvero la cifra che manca per finanziare l'unico progetto di ampliamento ad oggi esistente, sulla cui adeguatezza manca ancora un confronto tra le parti. Anche trovandolo eticamente accettabile in questa fase della vita del Paese, è difficile pensare di ottenere questa cifra dal pubblico (la Regione Liguria non ha mai fatto passi in questo senso), ma anche sui contributi privati che dovrebbero colmare il gap non esistono certezze. A quattro mesi dalla presentazione dei rendering dello stadio dei sogni, la domanda è ancora la stessa: chi paga?

La stessa nuova proprietà americana dello Spezia Calcio non ha ancora fatto alcuna mossa significativa. Comprensibile fino ad oggi, visto l'esiguo tempo a disposizione dal loro ingresso nel club. Si attende il rientro dell'ad Nishant Tella in città, previsto per la scorsa settimana e posticipato forse dopo la sosta per le nazionali, per capire se la famiglia Platek abbia già soppesato l'urgenza della materia. Non sono però attese prese di posizione ufficiali finché non avverrà la conferenza stampa di presentazione del nuovo corso aquilotto, rimandata a data da destinarsi a causa della pandemia e le limitazioni ai viaggi internazionali.
I tempi per trovare una soluzione entro fine giugno, quando ci sarà da iscrivere la squadra all'eventuale serie A 21/22, sembrano ormai tramontati a meno di colpi di scena delle prossime settimane. E forse un necessario lavoro concertato tra proprietà dell'impianto, ovvero il Comune della Spezia, e utilizzatore principale, lo Spezia Calcio, sarà impostato solo dall'estate. Quando i Platek, a quanto trapela, nomineranno un ulteriore proprio manager con margine di operatività all'interno del club che possa accorciare la catena di decisione e comando.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News