Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 15 Maggio - ore 20.16

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Leo Sena dribbla tutti, con 2 milioni sarà dello Spezia

Il brasiliano sta diventando un punto di riferimento: porta palla oltre il pressing, conquista punizioni e sbroglia le situazioni difficili. Stipendio da alta serie B, può diventare aquilotto per una cifra molto abbordabile a fine stagione.

... anche gli scettici
Leo Sena

La Spezia - Mancava giusto lui, Leonardo de Souza Sena detto Leo, da inquadrare. Ora un'idea di quale tipo di calciatore sia se la stanno facendo in tanti in serie A. E fioccano i primi apprezzamenti. Sicuramente una delle migliori scoperte di questa fase del campionato in casa Spezia, ennesimo elemento che Italiano sta dimostrando di poter valorizzare. Ennesimo elemento che, evidentemente, le qualità per provare a ritagliarsi uno spazio in serie A le ha. Ed è una buona notizia per gli aquilotti, visto che Mauro Meluso ha siglato un contratto che permette a Via Melara di farlo proprio per 2 milioni di euro a fine stagione.
L'idea del responsabile del settore tecnico aquilotto è la stessa che ha accompagnato l'arrivo di Nahuel Estevez. Non andare a cercare un giovanissimo, ma un calciatore che avesse già compiuto una certa maturazione in patria e che in pratica arrivava in Europa per giocarsi la chance di una vita dal punto di vista sportivo. L'argentino ha risposto "pronto" da mesi, il paulista - 25 anni compiuti il 31 dicembre scorso, stipendio da ottimo giocatore di serie B (350mila euro) - ha appena suonato la sua nota nella campanella delle statistiche. Quelle che a fine anno hanno sempre un peso nei resoconti e sempre di più ne avranno nel calcio "dei numeri" che piace agli americani.

Quelle che a leggere le sue delle ultime stagioni ti chiedi dove sia il trucco: 123 partite, 0 gol e 9 assist in Brasile. Quindi? Quindi lo Spezia per la prima volta in stagione è la squadra che ha compiuto più dribbling di tutte nello scorso turno di campionato: 18. Merito delle ali? Anche. Ma soprattutto merito di Leo Sena, che da solo ne ha effettuati ben 6, un terzo del totale. Nessuno gli si avvicina: Maehle (Atalanta), Meitè (Milan) e Insigne (Napoli) sono fermi a 4, il compagno Gyasi a si è fermato a 3 come De Paul (Udinese) e Skov Olsen (Bologna). Il fatto è che Sena li ha compiuti quasi tutti a metà campo o giù di lì, dove perdere un pallone è rischioso ma portarlo oltre il pressing spesso anche molto fruttuoso.
Va di pari passo il dato sui falli subiti. Sono 9, anche in questo caso il più attenzionato di tutto lo scorso turno di serie A. Quando il dribbling non riesce, spesso è a causa di una scorrettezza. E' uno che fa gioco insomma, che gestisce le situazioni difficili e che diventa un punto di riferimento quando c'è da liberarsi del pallone.
Italiano ha sfruttato queste caratteristiche da segundo volante mettendolo al fianco di Ricci, una coppia ad alto tasso di qualità che è piaciuta. Non si potrà rischiare sempre, ma diventa un'importante carta in più in vista del finale di stagione. Soprattutto contro le squadre chiuse, quelle che lo Spezia ha sofferto di più fino ad oggi (Parma, Udinese, Genoa...). E poi a fine stagione c'è un diritto di riscatto (nessun obbligo) su cui ragionare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News