Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 16 Aprile - ore 23.15

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

L'Hellas certifica la crisi del Benevento che sabato sarà al "Picco"

Inzaghi è preoccupato per gli infortuni in serie: "Lo Spezia come noi ha sparigliato le carte rispetto alle previsioni: dovremo fare una grande gara".

ieri sera al 'vigorito'
Filippo Inzaghi

La Spezia - Benevento Verona 0-3
Marcatori: 24' Faraoni (V), aut. Foulon (B), 50' Lasagna (V)

Benevento (4-3-2-1)
Montipò; Depaoli (46' Improta), Glik, Caldirola, Letizia (10' Foulon, 46' Tuia); Hetemaj, Schiattarella, Ionita; Insigne (55' Viola), Sau, Lapadula (75' Gaich). A disposizione: Manfredini, Lucatelli, Gaich, Tello, Viola, Tuia, Dabo, Improta, Caprari, Foulon, Di Serio, Moncini. All.:Inzaghi

Verona (3-4-2-1)
Silvestri; Ceccherini (78' Lovato), Gunter, Magnani (83' Dawidowicz); Faraoni, Tameze (65' Sturaro), Veloso, Lazovic; Barak, Zaccagni (78' Bessa); Lasagna (83' Favilli). A disposizione: Berardi, Pandur, Dimarco, Lovato, Salcedo, Favilli, Ilic, Cetin, Vieira, Dawidowicz, Sturaro, Bessa. All.:Juric

Ammoniti: Sturaro (V)

Se fosse finita con un divario ancora più ampio non ci sarebbe stato nulla da dire. Il che spiega con una certa nettezza quanto accaduto ieri sera al Vigorito: troppo forte l'Hellas Verona di Juric che continua la sua marcia, troppo debole la resistenza dei sanniti che, oltretutto, subiscono il 2-0 nel loro momento migliore. È un momentaccio invece per il Benevento, che nelle ultime nove partite ha raccolto quattro pari e cinque sconfitte: sabato al "Picco" le due neopromosse si giocano tantissimo visto che il Cagliari sta risalendo e il Torino ha ben due partite in meno con le quali può annullare il gap esistente. Benevento anche sfortunato in apertura di partita: Letizia, alla prima da titolare dopo due mesi, esce in lacrime e al suo posto entra Foulon. In sala stampa Pippo Inzaghi si appella alla sfortuna e agli infortuni ma cerca di tenere calmo l'ambiente: "Oggi Letizia non avrebbe giocato se avessi avuto Barba o Foulon al meglio, Depaoli è uscito per un problemino e speriamo che sia nulla di grave. Siamo a quattro punti dalla zona salvezza, una posizione che avremmo sperato tutti all’inizio della stagione. Dobbiamo ripartire cercando di dimostrare a tutti ciò che sappiamo fare”. Il tecnico sa quanto diventa importante la partita di sabato: "Il calendario ci ha riservato un brutto scherzo, anche perché abbiamo sempre giocato con un giorno in meno rispetto agli avversari. Ma quando le cose vanno in maniera negativa, forse tornare subito in campo può essere un bene. Lo Spezia come noi ha sparigliato le carte rispetto alle previsioni: dovremo fare una grande gara. Sono preoccupato gli infortuni, un aspetto che pesa ma sono sicuro che troveremo le forze. Dobbiamo guardare la classifica, dipende tutto da noi. Se ci credono quelle dietro, perché non dovremmo farlo noi? Ci dispiace per la società e per i tifosi perché non siamo abituati a fare simili prestazioni. Mi auguro che siano solo due passaggi a vuoto. Ho sempre detto che ci saremmo salvati all’ultima giornata facendo un qualcosa di straordinario. Ci crediamo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News