Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 31 Luglio - ore 13.54

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

In Brasile si litiga per Leo Sena, Goias pronto a rivolgersi alla Fifa

Il club accusa l'Atletico Mineiro di averlo estromesso dalla trattativa e ricendica il 20% sulla futura rivendita. Ma gli "Alvinegro" vogliono pagare solo la percentuale della recente acquisizione dello Spezia.

talento aquilotto
Leo Sena

La Spezia - A meno di dieci giorni dall'operazione con cui lo Spezia ha esercitato il diritto di opzione per l'acquisto a titolo definitivo di Leo Sena, in Brasile è scoppiata una lite che rischia di arrivare alle vie legali fra i due club nei quali ha giocato in patria il centrocampista esploso nella seconda parte del campioanto di Serie A. Gli aquilotti infatti dopo il primo anno di prestito del 25enne, hanno esercitato il riscatto con circa 1,25 milioni di euro con l'Atletico Mineiro al quale è rimasto un 10% del valore sulla futura rivendita. Cifre inferiori a quanto inizialmente pattuito un anno fa, visto che si è arrivati ad una trattativa diretta dopo la deadline prevista per il riscatto che ha portato soldi anche nelle casse del club in cui è cresciuto.

Il Goias, squadra in cui il “volante” ha giocato dal 2016 al 2020, è però insorto contro l'Atletico visto che, secondo quanto affermato dal suo presidente e riportato da Feras do Esporte, non avrebbe autorizzato la negoziazione della sua percentuale sull'atleta e vorrebbe il mantenimento del 20% dei diritti economici.
“L'Atletico ha negoziato Leo Sena senza comunicarci nulla – ha affermato Paulo Rogerio Pinherio, come riportato da Superesportes – volevamo mantenere il nostro 20% e non accettiamo questa situazione. Lo abbiamo già comunicato allo Spezia e assunto un avvocato, faremo causa alla Fifa. Il presidente dell'Atletico ha riconosciuto il problema e ha chiesto tempo fino a lunedi per cercare di risolvere la situazione. Vogliamo mantenere la nostra percentuale. Mi è stato detto – ha sottolineato il presidente – che Leo Sena è il terzo miglior centrocampista difensivo del calcio italiano e credo che sarà ceduto velocemente dallo Spezia in un affare migliore di quello fatto dall'Atletico, per questo vogliamo mantenere i notri diritti”.

Nella serata di ieri è poi arrivata la replica dell'Atletico Mineiro, con una nota ufficiale sul proprio sito in cui l'ufficio legale del club ha spiegato: “Abbiamo l'obbligo di pagare al Goias solo l'importo corrispondente alla percentuale del 20% dell'importo netto totale da ricevere. Abbiamo comunicato al Goias che esistono limitazioni legali e regolamentari a quanto richiesto ai sensi dei regolamenti Fifa”. Dunque non intende procedere oltre e a questo punto è attesa la replica del Goias che potrebbe proseguire l'iter burocratico, in una vicenda che in ogni caso conferma le grandi aspettative sul giocatore e l'ottimo affare fatto dal club aquilotto con l'operazione condotta da Meluso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









VIDEOGALLERY

















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News