Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 02 Agosto - ore 16.33

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Il sogno svanisce ma la Tarros merita solo applausi

Vittoria di consolazione per gli spezzini che mai come quest'anno hanno sfiorato il salto di categoria che manca da quasi quarant’anni

onore delle armi
Il sogno svanisce ma la Tarros merita solo applausi

La Spezia - TARROS SPEZIA – ROBUR SARONNO 80 - 79
Parziali: 7-22 / 29-42 / 51-63.

TARROS LA SPEZIA: Suliauskas 21, Bolis 10, Putti 0, Leporati 3, Menicocci 4, Fazio 8, Casoni 9, Kibildis 25; n.e. Petani, Gaspani, Cozma, D’ Imporzano. All. Bertelà.

ROBUR SARONNO VA: Politi 12, Marusic 7, Tomba 11, Quinti 9, Da Capitani 2, Gurioli 13, Fusella 12, Pellegrini 4, Beretta 6, Mariani 2; n.e. Tresso. All. Grassi.

Arbitri: Picchi di Ferentino-Fr e Foschini di Russi-Ra.

La Tarros Spezia chiude con una vittoria di consolazione un campionato in cui è comunque andata ben al di là delle previsioni più rosee, sfiorando letteralmente quella Serie B che le manca da quasi quarant’anni, da cui la separava appunto solo la Robur Saronno. Detto questo, la promozione di quest’ultima (al Palasprint sprugolino) non è stata probabilmente mai in discussione, forti come vi si presentavano i lombardi dell’ampio successo nel turno d’andata.
Anzi, verso la metà del secondo quarto, il vantaggio dei saronnesi ammontava già a 21 punti come nella loro vittoria in casa, successivamente è stato anche più cospicuo. Alla Tarros va riconosciuto d’aver combattuto sino all’ultimo,
anzi nel terzo quarto, un’accelerazione che l’ha portata ad appena cinque punti dagli avversari ha persino fatto affiorare una vaga speranza; tuttavia poi i “roburiani” hanno ripreso subito il largo e non è facile decifrare quanto attendibile sia stato, con loro ormai paghi, il sorpasso bianconero in extremis. Ad ogni modo, più che legittime le parole di elogio che coach Maurizio Bertelà ha avuto al termine per i suoi ragazzi, alla luce dell’intera stagione cestistica: prima di dare filosoficamente un arrivederci alla prossima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




FOTOGALLERY






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News