Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 12 Maggio - ore 20.32

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Crédit Agricole ko, in Umbria sconfitta al supplementare

Le bianconere, così, scendono al nono posto, virtualmente fuori dai playoff, scavalcate da Firenze che, reduce dalla vittoria sulla Virtus Cagliari, ha pure lo scontro diretto a favore.

un gran peccato
Crédit Agricole ko, in Umbria sconfitta al supplementare

La Spezia - LA BOTTEGA DEL TARTUFO UMBERTIDE - CRÉDIT AGRICOLE LA SPEZIA 59-56
Parziali: 11-13, 35-33, 47-44, 56-56

UMBERTIDE: Pompei 1, Dell’Olio, Bartolini ne, Kotnis 9, Speziali 5, Stroscio 15, Moriconi 5, Paolocci 2, Gambelunghe ne, Baldi 8, Cassetta ne, De Cassan 14. ALL: Staccini.

LA SPEZIA: Packovski 14, Templari 17, Hernandez 11, Moretti ne, Tosi, Della Margherita, Linguaglossa 3, Giuseppone 7, Sarni 4. Amadei ne. ALL: Corsolini.

Con rimpianto la Crédit Agricole esce sconfitta dal PalaMorandi di Umbertide per 59-56. Un gran peccato per la squadra bianconera, che era riuscita a rimettere sulla giusta direzione una partita condotta soltanto nel primo quarto. La tripla di Templari a pochi secondi dalla fine dei tempi regolamentari non è stata sufficiente a motivare ulteriormente le spezzine, che non riescono a trovare il canestro nell’overtime. Sempre sotto dal secondo periodo, le ragazze di coach Corsolini non hanno mai mollato, hanno continuato ad avere fiducia, e sono riuscite a recuperare proprio allo scadere grazie alla loro tenacia. Ancora una volta non basta un tris di giocatrici in doppia cifra: Templari 17, Packovski 14 ed Hernandez 11.

La Crédit Agricole conduce per quasi tutto il primo quarto, riuscendo ad imprimere alla gara un ritmo relativamente alto che le permette di avere tiri aperti e in transizione. Packovski e compagne sfruttano gli spazi che le vengono concessi da Umbertide e alla prima sirena le bianconere sono avanti 11-13. Il secondo periodo è invece scoppiettante, caratterizzato da un parziale di 24-20 fatto di tantissimi canestri e difese un po’ ballerine, ma anche di percentuali più alte al tiro. Umbertide scappa sul +8 con una tripla di Speziali (27-19), ma la Cestistica è brava a non perdere la bussola grazie alla leadership di Templari e Sarni, riuscendo così a recuperare gradualmente fino al 33-33 siglato da Hernandez. Un piazzato di Kotnis chiude il primo tempo sul 35-33.

La ripresa è molto equilibrata, con le due squadre che viaggiano a braccetto. La Crédit Agricole apre il secondo tempo con un canestro di Linguaglossa che vale il -1, che verrà toccato più volte nel corso del periodo, ma senza che le bianconere riescano a completare la rimonta e mettere la testa avanti. Umbertide arriva fino al +5 con due liberi di Baldi, ma Hernandez chiude la terza frazione sul 47-44. Nell’ultimo quarto, analogamente a quello precedente, si segna poco. La Bottega del Tartufo scappa sul +6 con Kotnis (52-46), ma un gioco da tre punti di Hernandez riporta le spezzine a contatto. Il finale è palpitante con Templari protagonista: prima il suo 2/2 dalla lunetta vale il -1 (54-53) poi, dopo il canestro di Scrocio a 16 secondi dal termine, ecco arrivare il triplone della parità per il 56-56, con sei secondi sul cronometro. Umbertide spreca l’ultimo possesso ed è overtime. Overtime in cui, oltre a tantissimi errori al tiro, incredibilmente si segna una sola volta e, purtroppo per la Cestistica, lo fa Umbertide con una tripla di Kotnis. Al PalaMorandi finisce 59-56 per le umbre.

Le bianconere, così, scendono al nono posto, virtualmente fuori dai playoff, scavalcate da Firenze che, reduce dalla vittoria sulla Virtus Cagliari, ha pure lo scontro diretto a favore. Alle spezzine serviranno dunque tre successi negli altrettanti recuperi per garantirsi il matematico accesso ai playoff, o almeno due in caso di sconfitta del PalaGiaccio nel recupero con Faenza ancora da disputare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News