Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 17 Aprile - ore 12.34

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Lavoriamo ad un accesso diretto dall'università al campo sportivo Montagna"

L'assessore Brogi sul parco sportivo, che ha bisogno di manutenzione: "Cerchiamo le risorse per tutto. Ma già così è un punto di riferimento per privati e società sportive".

canone dimezzato
Campo sportivo "Montagna"

La Spezia - Quando si tornerà agli investimenti, il parco sportivo Montagna sarà valutato sempre come un tassello all'interno di una cittadella dello sport. Una cittadella che comprende lo stadio dell'atletica, il parco vero e proprio con basket, tennis e calcio, ma anche lo stadio Picco per il calcio professionistico e il Colombaio, dove sorgerà un bike park per gli amanti delle ruote tassellate. Lo lascia intendere l'assessore Lorenzo Brogi, ospite della terza commissione consigliare oggi pomeriggio. Gli si chiede un aggiornamento sullo stato dell'arte di una struttura che ha rappresentato un intervento oneroso per la città: 1.612.000 euro spesi negli ultimi anni a cavallo di due amministrazioni.
Ci sono una serie di ritocchi che erano pensati per essere effettuati a ridosso di La Spezia 2020, i campionati assoluti di atletica poi rimandati, e che rimangono in sospeso fino a dopo pandemia. "L'allestimento della tribuna centrale con seggiolini, l'eliminazione delle gobbe sulla pista dovute al sistema di riscaldamento - snocciola l'ingegner Stefano Tonelli - e l'ultimo caseggiato in zona start da recuperare. Si era iniziata una predisposizione che doveva portare la fibra ottica e la parte elettrica necessarie ad allestire la zona media per la copertura giornalistica e televisiva dell'evento". Saranno affrontati di nuovo più avanti, anche se la Fidal pare aver messo paletti rigidi per eventuali nuove candidature, a partire dall'illuminazione.

Non solo atletica. La consigliera Patrizia Saccone chiede conto di una serie di aree che necessitano di attenzione. "I campi da tennis hanno bisogno di un intervento radicale, lo stesso campo da calcetto è deteriorato. Il campo da basket non ha i canestri regolamentari per una questione di posizionamento in campo. Il quadro delle luci presso il monumento dei caduti va sostituito. Manca il ghiaino in alcune zone del percorso della corsa campestre. Serve un'opera di canalizzazione delle acque e il capannone, ex maneggio, va messo in sicurezza", elenca da ex assessora allo sport.
"La pista di atletica viene molto utilizzata, quindi è normale ci siano segni di usura - sottolinea l'assessore Lorenzo Brogi -. Il campo è veramente vivo, vi invito a passare a metà pomeriggio per rendervene conto di persona. Mi fa piacere anche che ci siano comitive di ragazzi che vadano a giocare al campo da basket. Siamo coscienti del problema dei canestri, su questo abbiamo già un preventivo su come rendere il campo regolamentare a livello federale. I campi di tennis sono datati, ma ad oggi contano comunque 140 prenotazioni a settimana. I campetti da calcio preoccupano poco: il calcetto a 5 non viene più praticato, è stato sostituito dal calcio a 7 nelle abitudini. Quindi più che ad una ricostruzione pensiamo ad una riconversione in questo senso o al massimo per il tre contro tre".

Sono interventi che saranno svolti un pezzo alla volta, avverte Brogi: "Tutti questi interventi necessitano di risorse che stiamo attivandoci per avere. Ma già oggi il Montagna è un punto di riferimento per lo sport in città: abbiamo un centinaio gli iscritti privati. E circa venti le società sportive che, in periodo Covid e con le palestre chiuse, hanno prenotato per poter svolgere attività sportiva all'aria aperta: danza, pallavolo, yoga, ritmica, kung fu, ginnastica per anziani e altre ancora".
Guido Melley chiede qualche ragguaglio in merito alla nuova convenzione con Difesa Servizi. "La concessione al Comune della Spezia è spostata al 2039 - espone l'assessore -. Il Campo Montagna va visto all'interno di uno sviluppo sportivo più ampio. Lo stadio Picco con lo Spezia in serie A, che mette in campo nuove necessità. Ma anche li vicino Parco del Colombaio dove sorgerà il bike park. E infine l'università: vorremmo che gli studenti possano avere una via diretta per accedere. Pensiamo di utilizzare gli ex locali lavanderia come area di interscambio".
Infine limate alcune clausole inserite nel testo originale. La soglia dei 200mila euro, oltre la quale il 50% di ogni incasso andava alla Marina Militare, non c'è più. Ora si parla di una soglia di 150mila euro, ma come differenza tra costi e ricavi. C'è infine l'ok agli interventi sul campo alto, che potrebbe anche essere dedicato al calcio a undici rinunciando all'anello di riscaldamento per l'atletica. Il canone infine passa da 100mila a 50mila euro all'anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News