Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 30 Luglio - ore 18.32

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Vallegrande, passa il no al turbogas in Regione

L'ordine del giorno ha valore di risoluzione e obbliga la giunta regionale ad attenersi: "Risultato raggiunto grazie ad un lavoro comune in cui le diverse forze politiche hanno pensato al bene comune di un territorio al di là delle differenze".

soltanto tre astenuti

La Spezia - Dalle Commissioni Ambiente e Attività Produttive del consiglio regionale è partita una richiesta molto attesa nei confronti della giunta del presidente Giovanni Toti: quella di negare l’intesa sul progetto di riconversione della Centrale Termoelettrica di Vallegrande. Un dato politico importante che nasce dalla volontà di trovare un documento condiviso da tutti i commissari a cui ha lavorato una sottocommisione, coordinata dal consigliere spezzino Roberto Centi, che ha visto protagonisti un rappresentante per ogni gruppo. Tutti i gruppi consigliari hanno dato vita ad un unico documento, approvato con solo tre astensioni. E' il risultato di un lavoro di sintesi che parte da documenti presentati da forze della maggioranza (Lega) e della minoranza (Lista Sansa e 5 Stelle) ma che poi ha visto tutti i gruppi lavorare intorno allo stesso tavolo. Ora Governo e Enel non possono fare finta di nulla. “Si deve cogliere questa occasione per chiedere a Enel di sviluppare veri progetti innovativi per il nostro territorio - commenta, con soddisfazione, il consigliere del Pd, Davide Natale -. Si chieda ad Enel di pensare in prospettiva futura, di utilizzare le risorse del Next Generation UE dedicate alla transizione energetica, di sostenere l’iniziativa del consiglio regionale di inserire anche la nostra provincia (oltre a quella di Genova e Savona) nelle aree che possono ottenere le risorse del Just Transition Fund e soprattutto di creare tanta occupazione di qualità che permetta ai tanti giovani di restare a costruire il loro futuro nella nostra provincia".

La sfida dei prossimi decenni è questa, secondo Natale: "Costruire la città, la provincia del futuro e non ricorrere (legittimi) interessi aziendali lasciando poco o nulla al territorio sia in termini occupazionali che di ricadute sulle
imprese dell’indotto che dal punto di vista ambientale. La Spezia ha dato molto in questi anni al Sistema Paese. Oggi il Paese e Enel devono restituire sia in termini di realizzazione di progetti capaci di creare ricchezza e occupazione di qualità sia per quanto riguarda la bonifica del sito. Enel dovrà essere un partner della città capace di svoltare radicalmente per ciò che riguarda la produzione di energia. Abbiamo una situazione irripetibile e non dobbiamo farcela fuggire. Si avvii da subito un tavolo con tutti gli stakeholders, ci sono le risorse necessarie servono i progetti per costruire la città del futuro che non può essere pensata basandosi su progetti che guardano al passato o all’oggi”. “La votazione favorevole a stragrande maggioranza segna una significativa svolta politica in questa complessa vicenda. A questo punto il no al turbogas è una posizione comune di tutte le forze politiche di maggioranza e minoranza. La Regione dovrà esprimere un parere nettamente contrario alla nuova centrale a turbogas di Vallegrande per la parte dell'iter autorizzativo che le compete.” Così Roberto Centi, consigliere regionale della Lista Sansa, che continua: “L'Odg ha valore di risoluzione ed obbliga la giunta regionale ad attenersi. Voglio sottolineare che si è arrivati a questo importante risultato grazie ad un lavoro comune in cui le diverse forze politiche hanno pensato al bene comune di un territorio al di là delle differenze. Adesso ogni energia deve essere impiegata a proseguire la battaglia affinché Enel prenda atto della situazione e si convinca a desistere dal progetto, l'area sia bonificata ed impiegata per industria innovativa e sostenibile. Ci sono tutte le condizioni, compresi i fondi dall'Europa, e ne va del futuro del nostro territorio e delle nuove generazioni.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









VIDEOGALLERY

















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News