Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 15 Maggio - ore 18.53

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Tre spezzini scelti da Draghi, la provincia spera in uno scatto di reni

Orlando, Costa e Pucciarelli nelle stanze del governo. Sei rappresentanti a Roma e uno in Europa: sono alte le aspettative del territorio per portare a termine le incompiute.

Il fattore 13
Palazzo Chigi

La Spezia - Mai come in questo momento la squadra del governo italiano è stata tanto spezzina. Un ministro, Andrea Orlando al dicastero del Lavoro, e due sottosegretari sono figli della provincia compresa tra Luni, Deiva Marina e Varese Ligure. Un territorio che ha espresso molti parlamentari, di ogni colore, ma che mai era stato all'interno delle stanze dei bottoni con tanta rappresentanza. Andrea Costa è stato nominato sottosegretario alla Salute, tema a dir poco fondamentale in questo periodo, mentre Stefania Pucciarelli si è vista affidare il ruolo di sottosegretario alla Difesa, altro argomento vitale per un territorio che ospita la base della Marina, il secondo arsenale militare d'Italia, Fincantieri, Leonardo e il relativo indotto.

Un ministro su 24, compreso il premier Mario Draghi. Due sottosegretari su 39. Tre spezzini su 63 membri dell'organo esecutivo dello Stato italiano. Una congiuntura di certo particolare che in ipotetici termini statistici di un sistema politico improntato a una democrazia rappresentativa (che in realtà non influisce direttamente sulla formazione del governo) moltiplica per 13 il peso del territorio e della popolazione della provincia della Spezia. E Orlando, Pucciarelli e Costa sono gli unici tre liguri scelti da Draghi. Per il bene dell'Italia, ma senza dimenticare da dove vengono.
A questo primato raggiunto con la nomina dei due ex consiglieri regionali giunta ieri si aggiungono i parlamentari, italiani ed europei. Pucciarelli e Orlando sono rispettivamente senatrice e onorevole e siedono a Montecitorio anche Manuela Gagliardi, Raffaella Paita e Lorenzo Viviani. Mentre Brando Benifei è a Strasburgo dal 2014.

Il Pd è rappresentato dal vicesegretario nazionale Orlando e da Benifei, mentre la Lega piazza la responsabile provinciale Pucciarelli e Viviani. Gagliardi è l'esponente degli arancioni di Toti, Paita ha seguito Renzi e porta i colori di Italia viva. Costa quelli di Noi con l'Italia, la formazione di Lupi. Sulle prime le agenzie di stampa attribuivano Costa all'area totiana. Un episodio che si intreccia in maniera suggestiva con il dibattito interno alla maggioranza di centrodestra prima ligure e poi spezzino per la formazione delle relative giunte, che ha alimentato peraltro la querelle interna a Forza Italia tra l'ormai ex coordinatore provinciale Fabio Cenerini e quello regionale Carlo Bagnasco.

Ma al di là degli intrichi tra la politica fatta al tavolino e quella reale, gli spezzini sono sei a Roma e uno in Europa. Le aspettative non possono che essere alte.
Nuovo ospedale, variante Aurelia, infrastrutture portuali, stradali e ferroviarie: la provincia attende da anni che queste vecchie e nuove incompiute prendano la strada giusta. Covid permettendo e sperando nelle risorse del Recovery fund, non si può far che sperare che si superino gli steccati politici e che si remi tutti dalla stessa parte.
Chi ricorda la Prima Repubblica e che cosa significava all'epoca per il territorio esprimere un deputato o un senatore, o anche più d'uno, cita anche l'arrivo di somme importanti e di occupazione in provincia. I tempi sono cambiati, d'accordo, ma la tavola è apparecchiata - i fondi ci sono o sono a portata di mano - per condurre finalmente in porto progetti che possono sostenere lo sviluppo di questo lembo d'Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News