Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 05 Maggio - ore 23.18

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Riequilibrio finanziario Provincia, istruttoria in corso al ministero

Approvato il rendiconto della gestione d'esercizio 2020. Peracchini: "In questi anni abbiamo creato la strada giusta per arrivare alla risoluzione del pre dissesto".

Il voto
Provincia

La Spezia - Ieri in consiglio provinciale è stato approvato il rendiconto della gestione d’esercizio 2020 della Provincia della Spezia, “un documento importante che evidenzia il lavoro svolto, specialmente in questi due anni, per arrivare alla risoluzione dello stato di pre dissesto che dal 2013 grava su questo ente”, commenta in una nota il presidente dell'ente, Pierluigi Peracchini. “Oggi paghiamo le scelte sbagliate della Riforma Del Rio – prosegue - che ha spogliato le Province di risorse fondamentali, mantenendo però oneri e la gestione di infrastrutture strategiche come le scuole o le strade, ma paghiamo anche la cattiva gestione politica di chi ha governato questo ente in passato. In questi anni abbiamo creato la strada giusta per arrivare alla risoluzione del pre dissesto finanziario che abbiamo trovato, questo impegno son certo che sia palese a tutti e strumentalizzare questo lavoro per una mera puntualizzazione politica astratta sia un errore che pesa e peserà sulla collettività e su tutti i Comuni. In questi due anni siamo arrivati ad allineare il quadro economico di questo ente al programma per arrivare ad avere un bilancio che ci faccia uscire, il prima possibile, mi auguro in tempo brevissimi, da questa condizione limitante. Ad oggi non risulta ancora conclusa la fase di istruttoria presso il Ministero dell’Interno, ma la procedura di riequilibrio finanziario che abbiamo sviluppato è quella corretta e ci garantirà la conclusione dell’iter, con i tempi necessari, restituendo alla Provincia una migliore capacità di intervento in tutte quelle competenze che dobbiamo portare avanti e che oggi, anche se con difficoltà, abbiamo sviluppato dando risposte ai cittadini ed ai Comuni. Abbiamo portato, in due anni, ad approvazione rendiconti virtuosi ed allineati con il programma di risoluzione dello stato di pre dissesto, in particolare lo era l’atto all’ordine del giorno di questa sera”.

“Gli uffici, i funzionari dell’Ente – continua il presidente -, hanno lavorato in modo encomiabile, a loro deve andare il nostro ringraziamento. Credo che nessuno possa affermare che il lavoro fatto della nostra Amministrazione Provinciale non sia e non sia stato risolutivo della grave situazione in cui è stato lasciato l’Ente. Nel nostro mandato è stata data una forte improntata al potenziamento, nella misura massima possibile, delle fonti di entrata ed alla riduzione delle spese, mantenendo gli investimenti necessarie per garantire l’assolvimento delle funzioni essenziali, anche in condizione straordinaria, arrivando all’eliminazione di ogni spesa che non fosse strettamente funzionale all’esercizio dei servizi dell’Ente. Votare no a questo rendiconto vuol dire votare no all’impegno che questo Ente ha garantito per la messa a norma delle scuole, alle opere di messa in sicurezza delle aule, agli interventi con cui abbiamo risolto problemi di viabilità, riaperto strade, gestito l’emergenza neve o programmato politiche ambientali o sul trasporto pubblico che oggi sono beneficio di tutti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News