Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 21 Aprile - ore 23.55

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Peracchini: "Tavolo sull'arsenale fallito a causa della Marina Militare"

la polemica
Arsenale militare

La Spezia - "Per quanto riguarda le aree militari e quelle dell’Arsenale militare, non nascondo la grande amarezza per il fallimento del tavolo istituzionale a cui avrebbero dovuto partecipare il Comune della Spezia, la Marina Militare, le parti sociali e i parlamentari del territorio: un tavolo che non è mai stato costituito a causa del diniego degli esponenti della Marina Militare sul territorio spezzino". Lo ha dichiarato il il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini dopo aver ricevuto a Palazzo Civico i rappresentanti sindacali di CGIL, CISL UIL, Lara Ghiglione, Antonio Carro e Mario Ghini. "Il tavolo rappresenta un’opportunità cruciale perché altre città italiane con spazi occupati dalla Difesa, sono riusciti a ottenere un cambio di prospettiva e traguardare un orizzonte comune, al fine di tutelare gli interessi dell’una e dell’altra parte, proprio attraverso la costituzione di un confronto serio e serrato. Con le parti sociali, il cui incontro di oggi è stato molto proficuo e produttivo, chiederemo direttamente al Ministero della Difesa, una volta ufficialmente insediato il nuovo governo, di riaprire il tavolo di lavoro sulle aree militari della Spezia e di venire in visita nella nostra città”.

L'altra tematica è il futuro della centrale Enel. “La conferma della dismissione dell’utilizzo del carbone per la centrale Enel della Spezia entro il 31 dicembre 2021, pervenuta dal direttore generale del Ministero dell’Ambiente, è stata un’importante notizia. Ancora più fondamentale, è il fatto che il Minambiente abbia confermato l’AIA esistente, come precedentemente dichiarato nella conferenza dei servizi decisoria a cui ho personalmente partecipato, come Sindaco e come Presidente della Provincia, insieme a Regione Liguria e a tutti gli esponenti dei ministeri competenti. E’ chiaro che non bisogna mai abbassare la guardia su questi temi, e infatti auspico che arrivi al più presto anche una conferma nello stesso senso da parte del MISE, affinché non ci sia più confusione sulle rispettive competenze. Il Comune della Spezia, comunque, con la variante al PUC per le aree Enel, ha garantito la divisione di quell’area affinché una parte sia adibita ad area verde ed a campi sportivi, l’altra sia strutturata come un distretto di trasformazione: un atto amministrativo che nasce da una volontà politica forte di voler legare il più possibile Enel a concordare con la Città i futuri utilizzi dell’area in funzione delle necessità e i bisogni del territorio, ovvero occupazione, sostenibilità ambientale, innovazione tecnologica. Siamo consapevoli che potrebbe esserci una forzatura da parte dei Ministeri competenti perché le leggi nazionali possono superare quelle territoriali, ma a quel punto si tratterebbe di una vera e propria posizione di forza contro la quale siamo pronti a far ascoltare la voce di tutta la cittadinanza".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News