Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 02 Agosto - ore 22.56

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Pd a congresso, Montefiori unico candidato: "Se unito centrosinistra è credibile"

Il giovane ex consigliere comunale è l'unico ad aver presentato le firme per guidare il partito a livello provinciale. La prima sfida saranno le amministrative dell'autunno, poi sarà la volta del capoluogo.

Il 10 luglio alla ex Vaccari
Iacopo Montefiori

La Spezia - Iacopo Montefiori, membro della segreteria regionale, segretario del circolo di Pitelli ed ex consigliere comunale dal 2012 al 2017 è l'unico candidato al ruolo di segretario del Partito democratico spezzino. A oltre due anni e mezzo dall'arrivo del commissario Daniele Borioli, il partito di Via Lunigiana volta pagina con il congresso provinciale che si svolgerà il 10 luglio presso l'auditorium dell'ex Ceramica Vaccari. E l'unico nome in lizza per la guida del Pd sarà quello del 34enne, già da tempo impegnato nell'organizzazione del partito.
Al congresso saranno invitati tutti i partiti di centrosinistra e le parti sociali, per discutere insieme sul futuro del territorio. Il compito di recepire e mettere in campo le azioni necessarie a riconquistare il terreno perso nei confronti dei partiti di centrodestra toccherà a Montefiori.

Come e quando nasce l'intenzione di candidarsi per la segreteria del partito?
“Quando abbiamo fatto la campagna congressuale per Zingaretti, perché per la prima volta dopo anni ho rivisto l'entusiasmo circolare tra i militanti e più in generale nel partito. Era il 2019, non molto prima avevamo perso le elezioni politiche e il Comune di Sarzana, e un anno prima quello della Spezia. Ho visto la mobilitazione di persone che si avvicinavano al partito per la prima volta, nuovi iscritti che in seguito hanno dato un contributo continuativo. In questi mesi nonostante le tante difficoltà su più fronti la voglia l’impegno e la vitalità di tante donne e uomini, ragazze e ragazzi, amministratori militanti e figure di riferimento e di grande esperienza. Insomma la spinta e la forza che ti può dare una comunità come quella del Pd spezzino”.

Una spinta finalmente unitaria, per un partito che è stato per troppi anni prigioniero delle correnti locali.
“Le correnti politiche non sono di per sé un ostacolo, lo sono quando diventano oligarchie, che invece che favorire il confronto e la ricerca delle soluzioni migliori non permettono di affrontare nessuna discussione di merito. Ho letto dichiarazioni sull’argomento da parte di autorevoli esponenti della storia del Pd spezzino: già quando ero ragazzo erano figure di primissimo piano, non ho intenzione di mettermi a polemizzare con chi è stato un riferimento a tutti i livelli e per così tanti anni nel nostro territorio”.

Il Pd spezzino si avvia così individuare la figura del segretario, ma dopo un commissariamento tanto lungo ci sono da ricostruire anche organismi come assemblea, direzione e segreteria. C'è un'intesa anche in questo senso?
“Sarà un congresso unitario, gli obiettivi sono comuni e le ragioni dello stare insieme non sono quelle dell'unanimismo a tutti i costi ma della condivisione di obiettivi e metodo per conseguirli”.

Il primo faldone sulla scrivania di Via Lunigiana sarà quello delle amministrative del prossimo autunno a Santo Stefano Magra, Ameglia, Riomaggiore, Brugnato, Borghetto Vara, Beverino e Zignago. Come pensate di affrontare la sfida?
“Dove governiamo abbiamo le nostre sindache e le loro giunte che godono di consenso sui territori. Ci presenteremo in tutti i territori con coalizioni che saranno le più ampie possibili e laddove non abbiamo maggioranza, a fronte di sindaci di centrodestra al primo mandato e in cerca di conferma, cercheremo figure civiche che possano rappresentare al meglio le nostre idee e i nostri programmi”.

E nella primavera del 2022 ci sarà l'appuntamento territoriale più importante con le amministrative del capoluogo.
“Abbiamo ormai compreso che in politica ci sono evoluzioni e cambiamenti di scenari e prospettive in tempi brevissimi. La pandemia, poi, ha aumentato l'imprevedibilità di ogni situazione, tanto che le sue conseguenze sono ancora non comprendere sino in fondo. Prima di tutto dovremo occuparci di questo: in una recente inchiesta giornalistica il nostro territorio si è distinto a livello nazionale per la disoccupazione giovanile e per la fuga dei giovani dal territorio. Questa è la prima delle nostre preoccupazioni. Un territorio che non investe sulle sue energie migliori è destinato a scenari tutt'altro che positivi. Per fare questo serve una grande campagna di ascolto, prima ancora che di proposta, di tutte le realtà del tessuto associativo, di cui siamo ricchi”.

Dal punto vista politico come vi presenterete?
"Una coalizione ampia con la condivisione delle idee del centrosinistra, delle forze civiche che stanno appieno nel nostro campo e del M5S, con il quale c’è una proficua ed efficace azione di opposizione e proposta anche in Regione. In questi mesi non abbiamo fatto solamente critiche alle non scelte dell'amministrazione - che poi sono sempre scelte. Ma ci siamo fatti trovare compatti anche sulle proposte, condizione fondamentale per essere credibili agli occhi della città. Ne sono esempi le campagne su tematiche come la sanità, il nuovo ospedale, il futuro dell'area Enel sulle quali abbiamo chiamato tutta la città a una battaglia comune, ma l'unica risposta arrivata da parte di chi ha l'onore e l'onere di governare è stato un esercizio di arrampicata sugli specchi cercando di scaricare responsabilità e decisioni future su altri”.

Quindi vi presenterete uniti e vi metterete al lavoro su un nome.
“Sì, penso tutti attori in campo condividano la necessità di imbarcarsi in questa sfida perché tutti hanno a cuore un destino migliore per questo territorio”.

Quali scenari politici si aspetta nel futuro a livello regionale?
“Un passo in avanti nell'opposizione a Toti è stato fatto. Abbiamo una minoranza puntuale e compatta sui principali temi in agenda, come il Recovery plan, argomento per il quale abbiamo ottenuto la presidenza della commissione competente con Davide Natale. E' un fatto importante, nel presente e in prospettiva”.

E a livello nazionale?
“Mi piace pensare che la proposta fatta da Letta sulla dote, sul voto ai 16enni e altre siano solo le prime di un Pd che si caratterizza come forza di governo ma anche come partito in grado di avanzare proposte che lo rendano riconoscibile”.

Renzi: da #Enricostaisereno alla nascita di Italia viva. Il Pd riparte da otto anni fa?
“No, il mondo è cambiato, ma non il divario tra chi ha di più e chi ha di meno. Dobbiamo portare avanti il principio delle uguali opportunità: ciò che fa la differenza tra due studenti coetanei con gli stessi voti sta nel percorso di inserimento nel mondo del lavoro. Qua si manifestano le peggiori disparità, e le dobbiamo ridurre a tutti i costi”.

Concludiamo con due temi di attualità. Domani iniziano gli esami di maturità per migliaia di ragazzi, gli spezzini di domani. Cosa vuole dire ai diplomandi?
“Gli esami di stato inizieranno domani, per il secondo anno consecutivo, non ci saranno prove scritte, soprattutto sarà per tante ragazze e tanti ragazzi la tappa conclusiva di un percorso formativo più complicato del solito; per questo a loro, al personale docente e scolastico va fatto un grande in bocca al lupo e un augurio di buon lavoro”.

Infine un tema di cui vorremmo tutti smettere di parlare: in 24 ore due ragazze hanno perso la vita in Liguria per mano dei propri compagni o ex. Uno dei due episodi è avvenuto a due passi da qui...
“Questa sera parteciperemo alla fiaccolata che si terrà a Castelnuovo Magra alle ore 21:00 assieme a tante e a tanti, per esprimere una vicinanza sentita e rispettosa alla famiglia e alla comunità castelnovese colpita da questo terribile lutto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




FOTOGALLERY






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News