Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23 Giugno - ore 23.31

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Melley: "Ecco il “poltronificio” di fine mandato by Peracchini"

Il consigliere attacca: "Il sindaco ha deciso di moltiplicare le poltrone di sua stretta nomina nel panorama delle partecipate".

società partecipate
Il sindaco Peracchini

La Spezia - “Il sindaco, dopo la rottura della sua maggioranza con la fuoriuscita di Spezia popolare di Costa e di Forza Italia di Grazzini, ha subito rinforzato il resto della sua compagine con un ampio poltronificio nelle varie società partecipate del Comune". Così Guido Melley, LeAli a Spezia/Lista Sansa, che continua: “Peracchini, alla fine del suo inconcludente mandato, cerca di puntellare la sua residua maggioranza a suon di prebende ed incarichi. Ha deciso così di moltiplicare le poltrone di sua stretta nomina nel panorama delle partecipate comunali. Atc Mobilità e Parcheggi Spa sta per passare da un Cda a tre membri ad uno a cinque. Qualcuno potrebbe obiettare che in parte questa scelta è motivata dal nuovo ruolo di Agenzia della Mobilità assegnato ad Atc M&P e dal fatto che anche la Provincia deve nominare un proprio rappresentante nel Cda della società: tutto vero, se non fosse che Peracchini è anche Presidente della Provincia. Ed Atc Esercizio spa passerà da un Cda a tre membri ad uno a cinque. Poi vi è il caso di Speziarisorse spa, la società di riscossione delle entrate locali che è diventata da poco a totale partecipazione pubblica, con l’ingresso di altri enti locali della nostra provincia nell’azionariato. Di recente è stato rinnovato il Cda a cinque membri e Peracchini è stato ancora una volta generoso a distribuire le poltrone ai partiti ancora a lui fedeli (Lega e FdI in primis) e senza badare a curriculum ed esperienze specifiche del settore. Niente di nuovo, ma in realtà si è trattato di una operazione condotta sottobanco e senza pubblici annunci. Il Sindaco si è ben guardato da seguire le procedure previste da norme e regolamenti comunali come l’indizione del Bando pubblico per la selezione degli amministratori e l’approvazione da parte del consiglio comunale degli Indirizzi strategici per le attività della società di riscossione. Un quadro di insieme non proprio edificante, con una serie di nomine in tutte e tre le società controllate dal Comune che dureranno almeno tre anni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News