Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 20 Aprile - ore 21.50

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Italia Viva chiede il piano vaccinale: "Toti non può fare il mago dei numeri, trattandoci come piccoli bambini spaventati"

Tante domande al presidente regionale: "Perché si accontenta di aver iniettato il 16% delle dosi consegnate che è ben lontano dal 70% di sicurezza previsto dal ministero della salute?"

il confronto con le altre regioni

La Spezia - "Noi vogliamo conoscere il piano vaccinale ligure; non ci interessano le informazioni anagrafiche dei vaccinandi, ma vogliamo sapere a quante persone ogni giorno si prevede di somministrare il vaccino da qui all'esaurimento della prima fase; intanto, a partire dalle previsioni di consegna delle fiale Pfizer da parte di Arcuri alla Liguria". Antonella Franciosi, Federica Pecunia, Corrado Mori, referenti spezzini di Italia Viva, incalzano la giunta regionale e in particolare il presidente Giovanni Toti: "Il ministero ha raccomandato di conservare il 30% del prodotto inviato per rispettare la seconda somministrazione del 21 esimo giorno successivo alla prima. Bene, perché allora Lei, Toti, si accontenta di aver iniettato il 16% delle dosi consegnate che è ben lontano dal 70% di sicurezza previsto dal ministero della salute, mentre, secondo i dati resi pubblici, regione Lazio supera il 48%, regione Veneto il 40% e Toscana il 37%? Ci sa dire quando avremo raggiunto la percentuale del 70% delle dosi consegnate o quantomeno le regioni virtuose?"

Continua la nota: "Dato che, almeno in teoria - salvo sua smentita - le dosi da somministrare vengono reintegrate ogni settimana, ci sa dire se ha qualche ragione oggettiva per temere che le scadenze di consegna delle dosi attese e programmate non verranno rispettate? Per questo Alisa e le Asl liguri frenano la somministrazione delle dosi ai sanitari e agli ospiti delle rsa? Toti non può fare il mago dei numeri in conferenza stampa, trattandoci come piccoli bambini spaventati e inconsapevoli della vita e della matematica; i Liguri sono esseri senzienti, non sudditi pronti a bersi le sue favole. “Se lo sai rispondi” era una rubrica molto famosa su Topolino ai tempi della fanciullezza di Toti. Le giriamo i quesiti di cui sopra. Sennò Presidente smetta di barare e si dimetta: non lo farà, certo. Ma almeno è in grado di nominare un assessore alla sanità per la nostra regione all'altezza del compito? Così potrà tornare sereno a postare foto di trofie e pansotti consolatori. Magari non indichi un esponente della Lega, però: abbiamo capito, come anche lei, che non hanno il fisico e neppure le capacità, da quanto visto in Regione e alla Spezia negli ultimi anni".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News