Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 16 Maggio - ore 21.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Il M5S contro Balestrino: "Amianto nella cantieristica? Basterebbe attuare la legge"

Il M5S contro Balestrino: "Amianto nella cantieristica? Basterebbe attuare la legge"

La Spezia - "Vogliamo tornare sul sentimento che ha mosso il segretario di Uiltec, Salvatore Balestrino, ad impegnarsi per il benessere della Spezia e dei suoi abitanti, suggerendogli di occuparsi anche della situazione amianto nella cantieristica spezzina". Così il Movimento cinque stelle della Spezia interviene a commento delle parole del sindacalista di Via Persio.
"Ad esempio, la mensa del cantiere San Marco - affermano i pentastellati - è ricoperta sul tetto e sulle pareti di Eternit in evidente stato di degrado con visibili crepe e segni di sfaldamento. Immaginate a quale rischio sono sottoposti i dipendenti che d’estate mangiano nella mensa con le finestre aperte e le “onduline” di Eternit a portata di mano che rilasciano nell'aria le mortali fibre. Anche il tetto del capannone di Intermarine di Sarzana, dove quotidianamente decine e decine di operai lavorano da oltre 35 anni, è ricoperto di Eternit. Dichiara Balestrino: “Nella volontà di essere attori protagonisti di questa nuova visione industriale, ci prefiggiamo, nel breve termine, di mettere a disposizione le nostre idee e le nostre opinioni tecniche”. Ecco, ci piacerebbe sapere da lui e dai sindacati quali interventi pensano di fare, visto che sono problemi che si trascinano da decine d'anni e per legge l'utilizzo dell'amianto è vietato. (Legge 27/03/1992, n. 257 – Norme relative alla cessazione dell’impiego dell’amianto.)
Anche noi avvertiamo la necessità che le persone preposte facciano il loro dovere, come per esempio difendere e tutelare il lavoratore, specialmente nella sua salute. Attendiamo con ansia un piano di intervento per lo smaltimento dei suddetti tetti in amianto. Nel contempo suggeriamo a Balestrino ed ad altri suoi colleghi sindacalisti un metodo valido per iniziare una vera battaglia a tutela dei lavoratori e della loro salute: il decreto ministeriale 06/09/1994 (Normative e metodologie tecniche di applicazione dell’art. 6, comma 3 e dell’art. 12, comma 2 della legge 257/92 relativo alla cessazione dell’impiego dell’amianto) stabilisce, fra l’altro, gli adempimenti necessari da attuarsi qualora si rilevi la presenza di materiali contenenti amianto. Basterebbe seguire la legge, ed il controllo e la tutela della salute dei lavoratori potrebbe essere notevolmente migliorato".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News