Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 07 Maggio - ore 11.51

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Frattura in maggioranza, sul bilancio il primo voto contrario di Costa

Sul finire della seduta di Consiglio comunale è arrivato il pronunciamento contrario alla delibera di programmazione. Astensione sulle singole pratiche relative alle imposte.

Andrea Costa e Pierluigi Peracchini

La Spezia - Non solo l'Aventino dell'opposizione, ieri sera la maggioranza di centrodestra in Consiglio comunale ha dovuto ingoiare sulle delibere di bilancio anche il primo voto contrario di Andrea Costa. Il consigliere comunale di La Spezia popolare, nominato sottosegretario alla Salute nel governo Draghi, ha infatti espresso la sua astensione sulle deliberazioni relative a Irpef, Imu, Imposta di soggiorno, Canone unico patrimoniale e Dup, pronunciando un "contrario" alla pratica sul bilancio di previsione 2021/2023 che ha riecheggiate per lunghi istanti nel silenzio della videoconferenza.

"Il bilancio è il documento principe di una maggioranza, quello che individua azioni di governo, l'atto politico per eccellenza. Sostanzialmente - spiega Costa questa mattina, contattato telefonicamente da CDS - il mio voto contrario è un atto conseguente e coerente con l'annuncio della nostra uscita dalla maggioranza comunale. Il sindaco non perde l'occasione per dire che abbiamo votato tutto, ora ha motivo per dire il contrario. Prendo atto che da parte della maggioranza non vi è stata nessuna intenzione di coinvolgerci: non un incontro con assessore e sindaco, neppure per provare a trovare delle convergenze. Credo sia un atteggiamento che mette sostanzialmente in evidenza ancora una volta la volontà della maggioranza di considerarci fuori dalla maggioranza.
Non mi resta che prenderne atto e ovviamente il voto non poteva che essere contrario perché di fatto si tratta di un bilancio in cui Liguria popolare non è stata minimamente coinvolta. Sulle altre pratiche mi sono astenuto, perché quando non si aumentano le tasse per i cittadini non si può votare contro, ma sulla programmazione ho deciso di esprimere il mio voto contrario".

Un gesto politico atteso, ma comunque rumoroso, quello di Costa. Una "buona notte" che ha lasciato certamente l'amaro in bocca alla maggioranza e all'assessore Peserico, che nel corso della discussione - circoscritta al centrodestra a causa dell'abbandono dell'aula virtuale da parte dell'opposizione - aveva incassato i complimenti degli ex colleghi consiglieri per il lavoro svolto nelle ultime settimane sul bilancio e per la presentazione chiara ed efficace dei punti e delle problematiche principali (leggi qui) che Palazzo civico sta affrontando in questo biennio in cui anche le finanze sono state sconvolte dall'arrivo della pandemia.

La tematica, comunque, sarà nuovamente affrontata questa sera, nel corso della quarta seduta di Consiglio comunale della settimana, con la minoranza che promette battaglia, sulla scia di quanto avvenuto ieri in Provincia (qui).

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News