Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 29 Luglio - ore 22.29

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Dieci anni dopo, torna la Banda del quorum

Con lo stesso striscione di dieci anni fa, gli attivisti tornano per rivendicare i principi del referendum sull'acqua pubblica: "Disattesa ogni richiesta. A una donna di 90 in piena pandemia è stata staccata l'acqua".

referendum acqua pubblica
La banda del quorum in Piazza Europa dieci anni dopo

La Spezia - "Ad una spezzina di 90 anni in piena pandemia è stata staccata l'acqua. E' la dimostrazione di cosa può accadere quando l'acqua non è più pubblica ma gestita dal privato. Come banda del Quorum avevamo ipotizzato una situazione simile, già dieci anni fa, quando si dovette andare a votare per il referendum e quando, come Rifondazione comunista, uscimmo dalla maggioranza sia alla Spezia che ad Ortonovo dove votammo contro la privatizzazione di Acam con Iren". Così Jacopo Ricciardi di Rifondazione comunista questa mattina con la prima manifestazione legata ai 10 anni dal voto del referendum sull'acqua pubblica. All'epoca la Banda del quorum, per richiamare l'attenzione degli spezzini al voto, afisse decine di striscioni per tutta la provincia. All'epoca l'Italia scelse per il sì, ma a conti fatti, l'esito del referendum non è stato applicato fatto salvo per pochissime realtà sul territorio nazionale.
Ed è per questo motivo che la Banda del quorum stamani ha compiuto un gesto simbolico tirando fuori dall'armadio uno degli striscioni che girò per tutta la provincia. Con tutti gli anni che dimostra è stato affisso sulla facciata delle balaustre di Cristo Re, proprio davanti al Comune della Spezia. La giornata di manifestazione non si fermerà qui perché oggi pomeriggio alle 17 associazioni e partiti si raduneranno in Piazza Verdi sotto un'unica bandiera: l'esito del referendum deve essere applicato.
"Come Banda del quorum torna in azione - ha aggiunto Ricciardi - dove è cominciato tutto. Non dobbiamo far dimenticare che un movimento popolare, aperto delle sinistre e dei comitati cittadini si batterono aspramente per la vittoria del referendum che è stato tradito con una proposta di legge che giace in parlamento da almeno 10 anni".
Alla manifestazione di questa mattina ha partecipato anche Arci La Spezia. Nicola Pedretti presidente del Circolo del Canaletto ha spiegato: "Abbiamo aderito all'invito della Banda del quorum perché fuirono parte attiva per conseguire quello che fu, in sede referendaria, un risultato storico. Purtroppo in questi 10 anni le richieste popolari sono state disattese a fronte di una situazione chiarissima. Non è stato dato alcun seguito: il referendum chiedeva una cosa ben precisa, ossia, che l'acqua venisse trattata come un bene comune e lontana dalla legge del profitto. Nonostante la modifica referendaria non c'è stato alcun seguito se escludiamo pochissime eccezioni, dove però ci sono stati dei limiti, e nessuno ha messo in discussione lo strumento privatistico della gestione del servizio idrico".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









VIDEOGALLERY

















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News