Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 13 Aprile - ore 09.59

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Centi, consigliere regionale e storico: "Nessuna censura preventiva, solo esercizio della responsabilità educativa"

Il professore interviene nel dibattito: "È passata l'epoca in cui di certi drammi italiani si parlava poco e i nostri ragazzi hanno diritto a quella scientificità di dati e prospettive che la storia deve avere".

sulla conferenza rinviata
Roberto Centi

La Spezia - "Bene ha fatto l'Ufficio Scolastico Provinciale, nella persona del professor Roberto Peccenini, a sospendere l'iniziativa della Consulta studentesca che aveva invitato come esperto per una conferenza sulla Giornata del Ricordo un esponente politico che è stato candidato di CasaPound per il Comune della Spezia nel 2017". La pensa così Roberto Centi, professore e consigliere regionale della Lista Sansa: "Nessuno mira a indebolire in qualche modo la necessità di ricordare il dramma delle Foibe e dell' Esodo di massa Giuliano dalmata, su cui le scuole svolgono il loro compito formativo e alla cui memoria contribuiscono ogni anno, in occasione del consiglio comunale solenne dedicato, con lavori eccellenti di alunni e professori. Bisogna però garantire "quel pluralismo culturale che deve costituire il carattere irrinunciabile di ogni iniziativa proposta dalla scuola", affinché la storia non sia lettura di parte ma strumento condiviso di crescita". Continua il professore: "Nessuna censura preventiva, tanto è vero che l'iniziativa è stata solo rinviata con la richiesta di un relatore meno politicamente caratterizzato, ma solo l’esercizio della responsabilità educativa che la scuola come istituzione deve avere per evitare qualsiasi anche remoto rischio di strumentalizzazione politica e per fare avvicinare i giovani ai drammi del nostro passato, senza paure. È passata l'epoca in cui di certi drammi italiani si parlava poco e i nostri ragazzi hanno diritto a quella scientificità di dati e prospettive che la storia deve avere".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News