Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 22 Giugno - ore 21.42

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Cenerini: “Sì alla Festa di fine Ramadan, mentre bar e negozi sono ancora limitati"

L'attacco
Cenerini: “Sì alla Festa di fine Ramadan, mentre bar e negozi sono ancora limitati"

La Spezia - "Questo Paese è veramente incredibile, mentre si chiedono sacrifici continui agli italiani, senza che arrivino i ristori, malgrado sia cambiato il governo, mentre non si può consumare un caffè al banco del bar se lo stesso non ha i tavoli fuori, chissà quale mente fertile ha partorito quest’idiozia, forse la stessa che pensa il virus sia più forte la notte, visto che alle 22 scatta il coprifuoco come in un paese impegnato in un conflitto, ebbene mentre accade tutto questo, il governo stesso permette sbarchi in massa sulle nostre coste e allo stesso tempo il comitato pubblico per la sicurezza spezzino, ha preso la grave e sbagliata decisione, visti i fatti, di autorizzare la chiusura del ramadan islamico e quando mai in Italia si dice un no agli islamici, che vanno tenuti buoni, mentre è così facile dire no agli italiani, un popolo che ormai subisce tutto.
La decisione del comitato pubblico per la sicurezza di autorizzare il tenersi della festa islamica, è stata presa in base alle assicurazioni degli organizzatori del più rigoroso rispetto del protocollo stipulato dal governo con la comunità islamica nel diritto del rispetto della libertà di culto e sentito il parere favorevole di Asl 5 a quanto riportato dai media. Ovviamente gli organizzatori islamici, se ne sono strafregati del protocollo e nella foto si possono vedere centinaia di persone ammassate, con le forze dell’ordine impotenti ad assistere.
Forse i membri del comitato pubblico per la sicurezza sarebbe stato meglio che avessero ascoltato i Tg e letto qualche giornale, dove viene riportato che la diffusione del virus in India, uno dei paesi più colpiti, ha come una delle ragioni principali, proprio le feste religiose di massa e i comizi politici.
Non è possibile sanzionare il singolo perché non usa la mascherina, non permettere di prendere un caffè al banco in sicurezza o vietare l’apertura dei ristoranti che non hanno tavoli all’aperto, mentre questo scandalo viene pure autorizzato!".

Fabio Cenerini
Consigliere comunale di maggioranza

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News