Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 27 Luglio - ore 22.36

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Caratozzolo: "Su Enel il ministero risponde ma Peracchini tace"

dalla minoranza
Massimo "Baldino" Caratozzolo

La Spezia - "Memore della sua pedalata ripresa dalle telecamere di Sky il primo cittadino proietta la sua mancata fuga  ciclistica in una surreale fuga da una commissione che io a nome di molti altri consiglieri della opposizione ho richiesto. In fuga dalla verità, che è quella di aver fatto una serie di atti formali, volti a far intendere alla cittadinanza di essere contrario al Turbogas quando la realtà è ben altra.
Gli atti dimostrano che Toti non è contrario al turbogas e di conseguenza non può  neppure esserlo il nostro primo cittadino. E allora dalla pedalata alla bersagliera, alle Balle Spaziali di cinematografica memoria, sul ricevimento o meno della nota, sul suo contenuto, sul colore della carta usata e chissà che altro, il passo è breve.
In particolare per quanto riguarda la documentazione redatta dalla Commissione Tecnica di Verifica dell’Impatto Ambientale Via e Vas, redatta il 10 marzo scorso e pubblicata successivamente, come previsto in merito di trasparenza degli atti della pubblica amministrazione, il comune la sa più lunga di quel che dice. Documentazione che il gabinetto del sindaco dichiara di non aver mai né ricevuta né acquisita, ma che la nota, allegata alla lettera, come indicato nella stessa, dimostra il contrario.
Incuria? Inadeguatezza? Incapacità a gestire problematiche tanto complesse come quelle da mettere in atto per l’acquisizione della documentazione utile a seguire l’evolversi di un tema che dovrebbe essere ritenuto e gestito come “un sorvegliato speciale”?
Oppure il solito tentativo di nascondere gli atti a chi invece avrebbero dovuto essere mostrati?

In realtà l’atto del Ministero della transizione ecologica con il quale vengono chieste integrazioni importanti per il progetto di centrali a gas e che è stato inviato sia al nostro Comune (Peracchini chieda al suo ex postino di fiducia) che alla regione e alla provincia (sempre Peracchini) e al quale è allegata la nota tecnica della discordia è parte integrante dell’atto stesso e se il Comune fosse veramente contrario al progetto Gas non solo saebbe tema di approfondimento da parte di una commissione consiliare (e invece si tergiversa facendosi allungare il naso) ma addirittura, a suo modo, quella nota rappresenta una sorta di valorizzazione di quanto fatto dalle varie amministrazioni locali per rifiutare quanto da ENEL proposto.
Forse proprio per questo a Peracchini quall’atto fa paura e non ne vuole discutere.
Infatti l’amministrazione spezzina sul tema ha a suo tempo presentato le sue osservazioni e si è persino inventata una variante in corso d’opera (dopo aver prima indicato nel turbogas la soluzione affinché Enel rimanesse presente sul territorio). Ora  è stata informata sull’evolversi del procedimento e potrebbe anzi dovrebbe  produrre nuove osservazioni volte a far rivedere al Ministero della transizione la propria posizione riguardo al progetto  a turbogas di Enel,avanzando quindi, insieme a tutti gli altri interlocutori istituzionali interessati una proposta seria di scenario alternativo, utilizzando gli spazi di flessibilità previsti dal PNIEC della normativa del UE sul mercato interno della energia. Ecco il vero problema del nostro Sindaco".


Massimo Baldino Caratozzolo
(Gruppo Misto opposizione)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









VIDEOGALLERY

















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News