Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 29 Luglio - ore 22.29

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Cappiello e Licari: "Il tema del biodigestore approva nei Consigli comunali della provincia"

La Spezia - "E' evidente che il digestore voluto con forza dalla politica spezzina regalerà alla nostra provincia i rifiuti di mezza Liguria. Una questione politico economica, ma soprattutto ambientale, che mette in evidenza l'egemonia genovese sul nostro territorio e mette a repentaglio il futuro dei nostri figli. Non siamo contrari alla chiusura del ciclo dei rifiuti spezzino, già gravemente in ritardo, ma non è questa la soluzione adatta, come già ampiamente e giustamente rimarcato dai comitati, dai Comuni attori e dall'opposizione in Provincia. Considerata l'importanza della tematica, di portata provinciale e non prettamente dei territori di Vezzano e Santo Stefano, crediamo sia arrivato il momento di capire cosa pensi ogni amministratore dello spezzino. Quanti e chi sono gli amministratori favorevoli alla costruzione di un mega digestore a Saliceti? Per quali motivi?". Lo domandano il consigliere provinciale e capogruppo di opposizione in consiglio comunale a Riccò del Golfo, Giacomo Cappiello, e Andrea Licari, capogruppo di opposizione a Borghetto Vara ed ex consigliere provinciale, annunciando la prossima discussione dell'argomento nel le sedute dei prossimi Consigli comunali spezzini.

"Dal canto nostro, abbiamo le idee chiare e porteremo il tema nei nostri consigli: siamo contrari ad accogliere nel nostro territorio la spazzatura di mezza regione, soprattutto se il digestore verrà collocato vicino alle falde acquifere, soprattutto se in Provincia venne approvato un progetto che prevedeva diversi quantitativi e diversa collocazione dello stesso impianto. Lo diciamo chiaramente - concludono Cappiello e Licari - che le conseguenze per il nostro territorio saranno devastanti: rischio inquinamento delle falde acquifere, aumento del traffico, lievitazione dei costi in bolletta. Insomma, tutto ciò che molti temevano si sta configurando ed è pertanto giusto che il tema del digestore di Saliceti venga portato in tutti i Consigli comunali della Provincia, dove ogni amministratore dovrà assumersi pubblicamente la responsabilità, come ogni carica pubblica seria dovrebbe fare".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









VIDEOGALLERY

















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News