Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 17 Maggio - ore 21.55

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Baldino: "Episodio di Sant'Agostino? Inaccettabile 'cadere dal pero' dopo anni di denunce"

"il sindaco vada a vedere"
Assembramenti in Piazza Sant'Agostino

La Spezia - "Sono chiaramente indignato per quanto accaduto durante una funzione nella parrocchia di Sant’Agostino. Lo sono almeno altrettanto quanto assistere alla “caduta dal pero” da parte del nostro sindaco e di molti altri personaggi a cui politicamente e amministrativamente abbiamo delegato la nostra sicurezza. Mi chiedo se il sindaco ogni tanto per i propri spostamenti usi le scarpe e magari passi dal centro storico della città di cui è primo cittadino". Così Massimo Baldino, consigliere comunale di minoranza, commenta l'episodio dello scorso weekend (leggilo qui), ed aggiunge: "In quella zona, come in altre purtroppo, da tempo molti cittadini e anche alcuni consiglieri comunali denunciano una situazione arrivata ben oltre il limite del tollerabile e dell'“inguardabile”. Tuttavia in molti, negli anni, hanno fatto finta di non vedere, probabilmente impauriti dal dover agire utilizzando, una volta per tutte, le maniere forti nei confronti di “ragazzini” (molti dei quali maggiorenni da un bel po’) che evidentemente si sentono liberi di vivere e occupare il quartiere e anche molte atre zone della città, disturbando di giorno e cosa ancor più intollerabile di notte la quiete pubblica. Minando profondamente con i loro comportamenti il senso di sicurezza dei residenti".

Continua la nota: "Di più. Come più volte denunciato la scia del loro “passaggio urbano” rimane nel quartiere anche
quando tali baby gang non sono presenti, attraverso la loro urina che rende alcuni angoli dello stesso infrequentabili mentre le loro bottiglie di vetro spesso infrante sulle scalinate adiacenti e nei molti vicoli del quartiere recano grave disagio e pericolo per i molti bambini che di giorno giocano in quei luoghi, oltre che per i cani al guinzaglio. Gli addetti alle pulizie fanno il possibile e l’impossibile per riportare il quartiere ogni giorno in condizioni di decenza. Forse farebbero bene ad astenersi per una volta dal ripulire il tutto denunciando in maniera forte anch’essi quanto questa situazione sia ormai intollerabile. Ecco perché dopo anni di denunce “cadere dal pero” è inaccettabile. Si agisca una volta per tutte, qui come in molte altre zone della città, attraverso presidi fissi e con protocolli chiari. In guerra si
direbbe “regole di ingaggio” ferme contro chiunque con il proprio comportamento singolo o, cosa ancor più grave, di gruppo disturbi la altrui tranquillità e senso di sicurezza".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News