Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 15 Giugno - ore 21.16

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Articolo Uno: "Parole di Morelli boomerang per la Lega". Viviani: "Messe a nudo cinquant'anni di bugie a sinistra"

l'incompiuta storica

La Spezia - “Meglio la concreta realtà di false utopie e promesse vane. Per questo motivo la sinistra, senza argomenti, attacca strumentalmente le parole sulla Pontremolese del vice ministro alle Infrastrutture, Alessandro Morelli, reo di contrapporre la realtà a 50 anni di bugie delle amministrazioni rosse. Morelli ha sintetizzato in modo concreto la posizione della Lega e di qualsiasi cittadino di buon senso, specificando che l’opera non è prevista nel Pnrr. Quindi bisogna trovare una strada concreta per il finanziamento. Per la Lega resta un’opera indispensabile per il territorio. L’onestà ha messo a nudo decenni di vane promesse. Col governo Pd-M5s, in cui la dem De Micheli era al vertice del Mit, della Pontremolese si è persa traccia. Anni di attese e bugie messe a nudo dalla concretezza della Lega verso la necessità di trovare una soluzione per realizzare l’infrastruttura.” Lo dice in una nota il deputato Lorenzo Viviani, commissario Lega in provincia della Spezia.

Ieri sul medesimo tema era uscita una nota di Articolo Uno La Spezia: "Quante volte abbiamo sentito queste parole in 30 anni da parte di chi voleva intralciare il più che necessario raddoppio della Pontremolese. È stata dura battere queste resistenze. Siamo sempre qui a combattere contro queste posizioni. Ora che finalmente diventa possibile vedere l'opera in dirittura d'arrivo ecco che compare un nuovo nemico. Le parole del viceministro Morelli sono però un boomerang per la Lega, che ha organizzato il suo viaggio di propaganda alla Spezia. La Pontremolese va completata perché è necessaria per l'economia ed anche dal punto di vista ecologico come alternativa al trasporto su gomma. Molte tratte sono già raddoppiate per i finanziamenti stabiliti dai governi dell' Ulivo e dal Conte 2. Vanno progettate, finanziate e realizzate le tratte ancora a binario singolo: 15,5 km tra Villafranca e Pontremoli, i 18 km tra Vicofertile e Fornovo e poi la galleria di valico. Nel 2020 un emendamento al decreto Rilancio ha stanziato le risorse per il raddoppio del binario nella tratta Parma-Vicofertile. Le tratte mancanti si può anche decidere, come è stato proposto, di realizzarle a lotti. Noi su questo tema importante non solo per Spezia, per il suo porto e per chi lo utilizza metteremo perciò sull' avviso i parlamentari di Articolo Uno e tutto il gruppo di Leu per marcare i sabotatori della Pontremolese, a iniziare dal vice ministro Morelli".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News