Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 27 Luglio - ore 17.53

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Non vogliamo giocatori che si inginocchiano né barchini e barconi"

Il leader della Lega Matteo Salvini incontra i sostenitori spezzini in Passeggiata Morin. Presenti alcuni contestatori: "Sagre sempre lavoro mai".

"Lavoro, famiglia, sicurezza, giovani"
Matteo Salvini alla Spezia il 9 luglio 2021

La Spezia - “Ho sentito che la sinistra vuole che l'Italia accolga tutto e tutti. Ma noi dopo un anno di Covid abbiamo bisogno dei turisti che portano bellezza e ricchezza, non di turisti che sbarcano e portano problemi e rotture di palle. Non c'è spazio per barchini e barconi, gli uomini della Marina militare e della Guardia costiera devono tornare orgogliosamente a difendere il nostro mare e i nostri confini, non aiutare gli scafisti a fare traffico di esseri umani”. Così oggi pomeriggio alla Spezia Matteo Salvini, accolto da un centinaio di sostenitori in Passeggiata Morin. Non solo immigrazione al centro dell'intervento del leader della Lega ed esponente della vasta e varia maggioranza governativa, ma anche la giustizia, al centro del referendum recentemente lanciato dal Carroccio con i Radicali (“la firma che mettete è un mattone importante”), in merito al quale l'ex ministro si è soffermato sul quesito sulla separazione della carriere: “Separare chi indaga da chi giudica, come avviene in altri Paesi europei, è questione di civiltà. L'arbitro di Italia-Inghilterra non deve avere la maglietta di nessuna delle due squadre”. E il riferimento agli Europei non si è esaurito qui: “Domenica sera speriamo nella vittoria – così a fine comizio -. Qualcuno vuole i giocatori in ginocchio all'inizio della partita, io li voglio in ginocchio alla fine dopo aver vinto la finale a testa alta e con orgoglio”. E ancora sulla giustizia, ha addebitato la difficoltà di riformarne degli aspetti a “certa sinistra che usa i tribunali per vincere le elezioni che perde sistematicamente nelle urne. Bisogna togliere la politica dai tribunali. Io a settembre vado a processo perché ho difeso i confini del mio Paese, ci vado orgoglioso. Male non fare paura non avere. Nei tribunali c'è scritto La legge è uguale per tutti, ma insomma...”.

Sottolineato che “in questo momento stiamo lavorando in Parlamento per fare l'esatto contrario di quello che vuol fare il Pd, che voleva introdurre Patrimoniale e Tassa di successione. Invece noi abbiamo bloccato l'aumento dell'Imu, e ci sarà un taglio di Irep e Irpef”, il segretario ha altresì ribadito quali sono i temi e valori centrali della Lega: “Lavoro, giovani, sicurezza, famiglia. Io difendo il diritto all'amore di tutti per chiunque, ma la mamma si chiama mamma e il papà si chiama papà, no a genitori uno e genitori due”. Presente un gruppetto di contestatori, che ha urlato a Salvini “Buffone, buffone” esponendo una serie di cartelli, da Sei solo un foodblogger a Sagre sempre lavoro mai, passando per Salvini ma tu quando lavori?. “Un applauso ai rosiconi di sinistra... Sono ben in sette ragazzi, belan! C'è chi usa il tempo per costruire democraticamente e chi per insultare”, la replica del segretario leghista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









VIDEOGALLERY

















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News