Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 06 Maggio - ore 22.04

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Le porte di Forza Italia sono aperte a tutti, Peracchini ci ha chiuso quelle della giunta"

Il commissario Grazzini: "Se non possiamo partecipare alla vita della giunta valuteremo da 'esterni' le pratiche in consiglio. Cenerini? Parla a titolo personale e non del gruppo, non la penso come lui perché io ho sempre ascoltato tutti".

"credo nel gruppo non nell'uomo solo"
Il presidente Giovanni Grazzini

La Spezia - “Da parte nostra non ci sono minacce né ricatti ma solo una presa d'atto: se non serviamo a Peracchini iniziamo a ragionare con Liguria Popolare su come comportarci”. Inizia così l'analisi del commissario straordinario di Forza Italia Giovanni Grazzini in merito alla situazione creatasi nella maggioranza spezzina nella quale il gruppo non si sente più “utile” alla causa. “Forza Italia ha partecipato in maniera onesta e trasparente alla vittoria di Peracchini – prosegue a CdS – e ha bisogno di una rappresentanza politica. Non è una questione di poltrone ma di partecipazione alla vita della giunta che oggi ci è preclusa, non per volontà nostra ma del sindaco che evidentemente non ritiene di volerci all'interno. Non è detto che si arrivi ad una nostra uscita dalla maggioranza – precisa ancora Grazzini – ma è probabile che Forza Italia resti 'esterna' valutando poi in consiglio comunale ogni singola pratica. È chiaro che si apre una spaccatura tra Peracchini, Forza Italia e Liguria Popolare con la quale valuteremo il da farsi”.

In merito alle affermazioni di ieri dell'ex commissario di FI (e attuale capogruppo) Cenerini, Grazzini replica: “Ha parlato a titolo personale e non del gruppo perché Peserico non era d'accordo con le sue affermazioni. Guardo con affetto all'amico Fabio e sono ammirato dal lavoro che ha fatto in questi anni senza successo ma non la penso come lui quando dice che bisogna chiudere le porte in faccia a coloro che non hanno mai fatto politica. Nella mia vita ho sempre fatto il contrario, lo sfido a trovare anche un solo spezzino che sia venuto a bussare alla mia porta e non sia stato ascoltato, lui non ha capito che è il momento di aprire le porte a tutti perché la chiusura non serve”.
“Sono un uomo libero – afferma ancora Grazzini – nessun politico può venire a rinfacciarmi nulla perché ho accettato questa nuova avventura senza chiedere niente in cambio. In tutto quello che ho fatto, nel lavoro come nella presidenza dello Spezia fin all'esperienza in consiglio comunale negli anni Novanta, ci ho sempre messo il cuore e ho sempre cercato di fare squadra. Forza Italia oggi è aperta a tutti, in particolare i giovani, a chi vuol portare umanità, competenza e serietà ma anche a chi vuole tornare e crescere con un partito alle spalle.. Punta ad un rinnovamento vero e non a parole perché serve gente di buona volontà che voglia mettersi al servizio della collettività. Il vero cambiamento si fa con i fatti e non a “colpi di potere” falcidiando un gruppo come è stato fatto in consiglio”.
“Non sono un integralista – conclude Grazzini – sono di ampie vedute e credo che queste battagliette non servano. Sono contento e sorpreso perché in questi otto giorni ho ricevuto telefonate e manifestazioni di affetto e amicizia a 360°, c'è già chi mi vuole sindaco – sorride – e sono orgoglioso di poter dare il mio contributo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News