Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 19 Giugno - ore 16.35

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Walking tour blindato e museo, sono tornati i crocieristi

Un centinaio di persone ha visitato il centro assieme alle guide turistiche. Le voci: "Siamo super controllati". Guide e agenti di viaggio: "I protocolli devono essere rigidi".

vino e panissa
Crocieristi tornano in città

La Spezia - E' un cielo grigio a riaccogliere i crocieristi dopo mesi di stop. La minaccia di burrasca è una consuetudine in riva al golfo quando la stagione turistica si avvia. Ma questa volta è tutto diverso a partire dai protocolli effettuati a bordo delle navi da crociera e dai tour "blindati" senza la possibilità di sparpagliarsi per la città, per chi passerà qualche giorno di vacanza a bordo.
Ricomincia così a stiracchiarsi una fettina di turismo che sul territorio, negli anni passati, ha avuto un certo impatto. E si riparte dunque sotto il cielo grigio, segnato da qualche goccia di pioggia impercettibile, tutto animato da una parola chiave: ripartire.
Da Costa Smeralda sono scesi circa otto gruppi e accompagnati dalle guide turistiche hanno passato la giornata in un lungo walking tour con tappe ed entrate scaglionate al Museo Navale, in poche e selezionate tappe per qualche acquisto e uno spuntino allietato da un po' di panissa e un bicchiere di vino nella centralissima Via Prione.
Il movimento c'è stato dalle 9 di questa mattina: tutti i gruppi si sono alternati sul solito percorso. C'è stato chi prima è andato al Museo Navale e poi in centro e viceversa. Sembra piccola cosa, ma per spezzini e viaggiatori l'effetto è comunque lo stesso: una piacevole sorpresa. Da qui alla normalità il passo è un po' più lungo ma con la giornata di oggi sembra avvicinarsi.
Nel pomeriggio un altri quattro gruppi si sono alternati con il solito percorso. Il Museo Navale con tutta la sua storia e bellezza ha fatto centro lasciando piacevolmente sorpresi i visitatori arrivati da tutta Italia, ma anche da Francia e Germania. Da questa mattina si sono avvicendate molte famiglie e tutti sono sembrati, a detta dei loro accompagnatori, contenti e interessati. L'entrata al museo è contingentata a trenta persone.
A bordo delle navi da crociera però non ci sono soltanto i viaggiatori, a loro si aggiungono anche gli agenti di viaggio venuti a tastare il terreno e verificare tutti i protocolli. E in una di queste tappe tutte spezzine Città della Spezia ha intercettato un gruppo di turisti che si concedevano uno spuntino in Via Prione, da Pane e Tulipani, con vino e panissa.
Un'agente di viaggio in sosta spiega: "Noi siamo qui anche per verificare l'applicazione dei protocolli che si sono fatti molto più stringenti, ma questo impone la situazione". Ad accompagnare il gruppo è una guida turistica: "Io sono di qui, sono spezzina e con i colleghi ci siamo alternati per non sovrapporre in alcun modo i gruppi. Notiamo che i visitatori sono colpiti e affascinati dalla città. Oggi ho accompagnato già quattro gruppi. Con questo concludiamo la vista al museo Navale".
Tra un pezzo di panissa e l'altro i croceristi si raccontano brevemente. I commenti per quello che hanno visto sono positivi: "E' una città molto bella". Qualcuno spende qualche parola in più: "Siamo molto controllati, abbiamo già fatto una serie di tamponi". "Io sono di Catania - ha aggiunto un ragazzo - e siamo partiti da Messina. Ho quasi perso il conto di quanti ne hanno fatti. E' un po' stancante". Qualcuno chiede della toilette e gli viene risposto che si potranno usare solo quelle all'interno del museo: la regola, ferrea, è quella di rispettare il protocollo che non prevede tappe fuori programma.
E mentre questo gruppo si allontana per proseguire verso la prossima tappa, da Scalinata Quintino Sella arriva un gruppo più ridotto, non più di una decina di persone, che capitanate dalla guida con il numero illustra la particolarità dell'angolo e qualcuno mentre gli altri procedono si attarda di qualche passo per immortalare la scalinata.
Dalle attività commerciali non tutti, si sono accorti di questi recenti arrivi. Un barista da Via Veneto spiega: "Non si notano quasi, se penso a quello che accadeva prima della pandemia: è uno scenario completamente diverso. Vedremo cosa accadrà". In città comunque non ci sono solamente i crocieristi, qua e la si sparpagliano anche altri visitatori. Dopo una lunga passeggiata una coppia si siede su una panchina ai giardini. "Io conoscevo già questa zona - spiega la signora della coppia - mi ha fatto piacere tornare. Ne abbiamo approfittato". "Io conoscevo un po' la Liguria ma non ero mai stato alle Cinque Terre".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Museo navale
Cruise terminal
Crocieristi in Via Prione


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News