Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 01 Agosto - ore 21.34

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Tutti assunti i giovani tecnici ferroviari diplomati alla Scuola nazionale trasporti

Medway
Tutti assunti i giovani tecnici ferroviari diplomati alla Scuola nazionale trasporti

La Spezia - Saranno tutti assunti i diciassette giovani che hanno superato l’esame di qualifica di Tecnico ferroviario polifunzionale a conclusione del corso di formazione alla Scuola Nazionale Trasporti e Logistica della Spezia, con sedi anche a Genova e a Marina di Carrara, corso iniziato nel novembre del 2019 e concluso il 9 febbraio di quest’anno, senza interruzioni nonostante la pandemia. Con le complicazioni che i giovani hanno affrontato e superato con gli insegnanti e lo staff della scuola subito predisposta sia per la formazione in presenza sia a distanza, che si è svolta senza interruzioni. A complimentarsi con loro, subito dopo le prove di esame, sono intervenuti il Presidente della Scuola Pier Gino Scardigli e la direttrice Genziana Giacomelli. Già dalla settimana prossima faranno il loro ingresso nel mondo del lavoro, per i sei mesi di tirocinio, alle dipendenze di Medway (Gruppo Msc), leader a livello mondiale del trasporto merci, azienda per la quale la Scuola ha preparato queste figure professionali con un corso di 1.072 ore di cui 624 in didattica a distanza, corso totalmente gratuito finanziato dalla Regione Liguria tramite i fondi Fse.

I nuovi tecnici sono Leonardo Barabini, Luca Bedini, Lorenzo Bello, Alessio Cardetti, Cristhofer De Jesus Cruz Troval, Nicolò Gardella, Diego Giacopinelli, Beatrice Giannetti, Alessio Gnoffo, Simone Marino, Gabriele Michi, Nader Moussavi Seyed, Fabrizio Nicotera, Daniele Pitasi, Davide Raffellini, Federica Sorrentino e Gianmarco Tesconi.

“La soddisfazione è gande anche perché non è stato facile – hanno commentato Daniele Pitasi, Alessio Cardetti, Diego Giacopinelli, Beatrice Ginnetti, Nader Moussavi Seyed – adattarsi alla situazione quando devi studiare ogni giorno, seguire le lezioni, prendere appunti, in aula con tutte le precauzioni di sicurezza e a distanza, via web. Ha però vinto lo spirito di sopravvivenza a farci superare la prova per conseguire una qualifica ambita per passione ma anche, bisogna dirlo, perché attratti dalla ce3rtezza del posto di lavoro”. Tutti in cerca di un primo lavoro? La risposta è stata corale: “No, avevamo già un’occupazione che abbiamo lasciato perché attratti questo lavoro di responsabilità. Non vediamo l’ora di cominciare. Una sfida vinta con interesse e passione rafforzate con le lezioni che non sono state facili quanto a impegno con prof che esigevano il massimo”.

“Questi giovani sono chiamati a svolgere un lavoro di qualità e responsabilità – spiega l’ingegner Riccardo Tagliavini, Responsabile Tecnico per la Scuola Nazionale Trasporti e Logistica –, basti pensare che la licenza che hanno conseguito e il periodo di tirocinio di sei mesi per ciascuno di loro con un tutor sono spendibili non solo in Italia ma in tutta Europa in un settore che ha un enorme fabbisogno di queste figure professionali. Questi corsi si fanno infatti su commessa delle società, tarati sui fabbisogni aziendali”. Oltre allo studio che cosa si richiede? “Qualità psico-fisiche in un personale tranquillo, equilibrato, affidabile nel seguire le procedure, a cominciare dalla sicurezza, caratteristiche che si valutano severamente al momento delle selezioni di ammissione”. E’ richiesto dunque il massimo rigore? “Per organizzare questi corsi occorre essere riconosciuti dall’ Ansf, l’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie, come Centro di Formazione autorizzato a sviluppare servizi di formazione per il personale che svolgerà attività di sicurezza nel trasporto ferroviario. E’ un riconoscimento che un numero limitato di enti possono vantare a livello nazionale e la nostra Scuola è stata la prima a ottenerla in Liguria”. Quali sono le qualifiche? “Il conseguimento dell’abilitazione di operatore nella preparazione dei treni, del certificato complementare di macchinista di locomotori di manovra e di macchinista di treni merci e della licenza di conduzione dei treni.”.

Nella foto: i giovani che hanno superato l’esame finale con il Presidente Pier Gino Scardigli, la Direttrice Genziana Giacomelli e lo staff della Scuola che ha seguito i giovani per oltre un anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









VIDEOGALLERY

















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News