Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 16 Aprile - ore 23.15

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Proroga al 15 dicembre “bonus ristorazione”. Sportelli di Cna Agroalimentare aperti

Cuoco

La Spezia - È stato prorogato il termine di scadenza per la presentazione delle domande di accesso al “Fondo per la filiera della ristorazione” al 15 dicembre.

Le domande a valere sul “bonus ristorazione” potranno essere presentate attraverso il Portale della ristorazione o presso gli sportelli degli uffici postali fino al 15 dicembre 2020 (rispettivamente entro le ore 23.59 per la domanda online e entro gli orari di chiusura del giorno stesso degli uffici postali).

Come evidenziato da Cna Agroalimentare nella richiesta avanzata alla Ministra delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Teresa Bellanova, la procedura per inoltrare la richiesta del “bonus ristorazione”, sia con modalità online che cartacea, era risultata davvero complessa nella gestione, con una compilazione molto lunga ed articolata.

Cna Agroalimentare aveva dunque rappresentato le difficoltà nel supportare ed assistere adeguatamente le imprese associate nella raccolta della documentazione e nella predisposizione delle istanze ed aveva richiesto una proroga al 15 dicembre 2020, oggi accolta, per la scadenza della presentazione delle richieste.

Cna Agroalimentare rappresenta, infatti, migliaia di piccole imprese della ristorazione che, come è noto, sono state pesantemente colpite dalla attuale crisi conseguente all’emergenza epidemiologica da Covid-19: in questo difficile momento, il bonus ristorazione, che sostiene le attività di ristorazione attraverso un contributo a fondo perduto per acquisto di prodotti delle filiere agricole e alimentari, può rappresentare una buona risorsa.

Il contributo a fondo perduto sostenuto dal “Fondo per la filiera della ristorazione” spetta infatti alle imprese attive con codice Ateco prevalente tra i seguenti:

· 56.10.11-Ristorazione con somministrazione

· 56-10-12-Attività di ristorazione connesse alle aziende agricole

· 56.21.00-Fornitura di pasti preparati

· 56.29.10-Mense

· 56.29.20-Catering continuativo su base contrattuale

· 55.10.00, Alberghi limitatamente alle attività autorizzate alla somministrazione di cibo.

L’agevolazione è concessa alle imprese che hanno avviato l'attività a decorrere dal 1° gennaio 2019 o a quelle già attive prima di tale data qualora il fatturato medio dei mesi da marzo a giugno 2020 sia inferiore almeno del 25% del fatturato medio dei mesi da marzo a giugno 2019.

Il soggetto beneficiario è tenuto ad acquistare almeno tre differenti tipologie di prodotti, inclusi quelli vitivinicoli, di filiere agricole e alimentari, anche DOP e IGP e che valorizzano la materia prima del territorio: il prodotto principale non può però superare il 50% della spesa totale sostenuta e documentata.

Per maggiori informazioni o per predisporre la domanda, rivolgersi a Cna La Spezia tel. 0187 598080 mail sindacale @sp.cna.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News