Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 29 Luglio - ore 09.48

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Piano Tari, Acam chiede risarcimento al Comune

Ricorso di Ambiente contro l'ente, che resisterà affidando le sue ragioni all'Avvocatura civica.

Tar Lombardia
Maltempo

La Spezia - Il Comune della Spezia non poteva occuparsi della validazione del Piano economico finanziario Tari 2020 perché “oltre a non avere la terzietà” per validare “un Pef alla cui redazione egli stesso ha partecipato”, “non ha le competenze tecniche”. E il Piano che “il Comune della Spezia ha illegittimamente validato” è “in dichiarato squilibrio economico finanziario della gestione a danno di Acam”, “sottraendo di fatto una capienza tariffaria utilizzabile per garantire l’equilibrio economico finanziario della gestione”. Questi i cardini principali del ricorso al Tar della Lombardia promosso negli scorsi giorni da Acam Ambiente nei confronti dell'ente comunale spezzino, un'iniziativa che chiede innanzitutto l'annullamento (previa sospensione) della delibera con cui, lo scorso gennaio, il consiglio comunale del capoluogo ha approvato il Pef e il risarcimento dei danni economici. che la società ritiene aver sofferto e soffrire. In particolare, nel ricorso si osserva che “a livello di bacino complessivo servito, la distanza dall'equilibrio economico finanziario è […] di euro 2.426.107,40” (ammontare menzionato anche in un altro ricorso, questa volta contro Provincia e una serie di Comuni), segnalando altresì che “il Pef del Comune della Spezia rappresenta da solo oltre il 45% dei ricavi da Pef di Acam sull’intero territorio spezzino”.
“Sorprendentemente – si legge nel ricorso -, il Comune della Spezia, così come Follo e Riomaggiore, riconoscendosi come 'Comune affidante' ha ritenuto di poter svolgere il ruolo dell’Etc (ente territorialmente competente, ndr per validare i dati, benché egli stesso abbia contribuito a formare il Pef che poi ha validato […]. Tuttavia lo stesso Comune, pur riconoscendosi come Ente territorialmente competente, non si è ritenuto terzo rispetto alla procedura di validazione, affidando direttamente parte dell’attività alla società PC Planet Service s.r.l.”. Tant'è che i ricorrenti chiedono anche l'annullamento della comunicazione con cui PC Planet Service lo scorso dicembre ha fornito il suo parere sulla validazione.
Palazzo civico, dal canto suo, resisterà al ricorso di Acam Ambiente. La giunta Peracchini, riunitasi a inizio settimana, ha deliberato in questo senso. Tuteleranno le ragioni e le scelte dell'ente, che quindi di costituisce in giudizio, gli avvocati civici Stefano Carrabba, Fabrizio Dellepiane, Marina Mauriello e Marcello Puliga.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









VIDEOGALLERY

















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News