Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 21 Aprile - ore 10.04

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Investire in startup: una buona idea?

Investire in startup: una buona idea?

La Spezia - Col termine Startup si intende un’impresa emergente la cui organizzazione è ancora in fase di sviluppo ed in cerca delle migliori strategie e soluzioni per poter crescere. Una buona fetta di investitori è interessata a questo tipo di investimenti che, in alcuni casi, possono avere un buon margine di crescita.

Questo tipo di investimenti, però, richiede delle strategie ben precise, e molti trader si avvicinano a questo settore senza sapere effettivamente come investire in startup e quanto sia conveniente. Proviamo, quindi, a capire quali sono gli elementi da prendere in considerazione quando si inizia questo tipo di investimento e quali sono i vantaggi e gli svantaggi che si incontrano quando si investe in startup.

Innanzitutto, bisogna considerare che investire in startup è una sfida: questo tipo di investimento, infatti, è particolarmente indicato per i trader amanti del rischio che vogliono scommettere su delle aziende il cui futuro è estremamente incerto. Bisogna, quindi, armarsi di tanta prudenza e mettere in conto che c’è un alto margine di rischio.

Investire in startup: come fare?
Il primo passo necessario per investire in una startup è l’analisi del titolo. Trattandosi di aziende pressoché sconosciute, bisogna raccogliere il maggior numero di dati a riguardo per provare ad avere una panoramica completa sulla situazione finanziaria dell’azienda in modo da valutare eventuali rischi e fare le dovute previsioni (per quanto possibile).

Innanzitutto bisogna valutarne l’affidabilità controllando che abbia tutte le carte in regola e che tutte le informazioni messe a disposizione siano vere. Successivamente, si può procedere con l’analisi dei dati fondamentali come business plan, piano finanziario, analisi dei competitor e del mercato di riferimento.

Un altro passo importante è valutare la presenza di una traction, ossia, la prova che ci sono persone realmente interessate ad acquistare un determinato prodotto. Se una startup ha traction, vuol dire che il suo prodotto è richiesto e che, quindi, si tratta di un’impresa potenzialmente valida sul mercato.

Anche la dimensione del mercato nel quale si sta pensando di investire è un elemento importante. Un mercato piccolo, ad esempio, potrebbe avere una crescita lenta ed invalidare in qualche modo la riuscita del progetto finanziario. Un mercato più ampio, invece, potrebbe determinare un maggior margine di crescita.

Naturalmente, bisogna prendere in considerazione la volubilità dei mercati finanziari che possono sempre ribaltare la situazione. Per cui, anche un mercato piccolo, potrebbe avere una crescita inaspettata, quindi, per quanto importante la dimensione del mercato, non bisogna farsi influenzare particolarmente da esso e tenere conto, più che altro, del fatto che questo elemento è direttamente proporzionale al rischio che si è disposti a correre.

Investire in startup: vantaggi e svantaggi
Come ogni investimento, anche quello in startup presenta una serie di vantaggi e di svantaggi che bisogna prendere in considerazione prima di iniziare questo tipo di avventura finanziaria. Valutare se il rischio vale la spesa, è fondamentale in questo caso. Vediamo di cosa si tratta.

- Vantaggi: I potenziali profitti sono forse il vantaggio principale di questo tipo di investimento. Con una buona strategia, infatti, investire in startup può dare dei risultati vantaggiosi e bisogna puntare su aziende che propongono delle soluzioni interessanti e dei prodotti innovativi. Molte aziende startup, puntano alla vendita ad aziende più affermate una volta raggiunta la fase di exit, in questo caso, l’investimento potrebbe portare i suoi frutti.

Anche la diversificazione è un elemento da non trascurare: il mercato delle startup, infatti, abbraccia molti settori e ciò consente di avere più opzioni e, quindi, maggior possibilità di arginare i rischi.

- Svantaggi: L’alto rischio che caratterizza questi investimenti, rappresenta senza dubbio lo svantaggio più alto. Per quanto potenziale si possa vedere in una startup, l’imprevedibilità dei mercati potrebbe sempre sovvertire gli esiti delle previsioni e queste aziende sono particolarmente soggette a questo tipo di rischio.

La mancanza di liquidità rappresenta un ulteriore svantaggio: le società emergenti, infatti, non possono essere quotate in borsa e potrebbe non essere possibile vendere la propria quota fino a quando la società non diventa pubblica o non viene acquistata da una società più grande.

Tenendo conto di tutti questi elementi, è possibile investire in startup cercando di valutare tutti i rischi del caso ed evitando di investire più di quanto si è disposti a perdere

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News