Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 17 Aprile - ore 22.43

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Dividendi e sostenibilità nell'anno della pandemia per Sanlorenzo

approvato il bilancio consolidato
Dividendi e sostenibilità nell'anno della pandemia per Sanlorenzo

La Spezia - Proposto un dividendo di 0.30 euro per azione, pari al 30% del risultato netto del gruppo Sanlorenzo. L'azienda di Via San Bartolomeo tiene fede agli impegni presi nel 2019 e stacca un assegno anche nell'anno della pandemia, forte di ricavi comunque in crescita (+0,4%) e di un risultato netto pari a 34,5 milioni di euro. Approvato inoltre il primo esercizio di rendicontazione strutturata sulle tematiche ambientali, sociali e di governance.
"I risultati approvati oggi, oltre le stime in un contesto estremamente complesso, sono stati resi possibili da un modello di business che si conferma molto efficace.
La tenuta dei ricavi ed il significativo incremento della marginalità ci hanno permesso di chiudere il 2020 con un utile netto a 34,5 milioni di Euro, in crescita del 27,7%, e di proporre la distribuzione di un dividendo, mantenendo così fede alla politica adottata nel 2019 in previsione della quotazione", commenta Massimo Perotti, presidente e chief executive officer.

"Gli ingenti investimenti degli ultimi anni, destinati a nuova capacità produttiva e sviluppo delle gamme, anche in nuovi segmenti, stanno progressivamente portando i benefici attesi ed il positivo avvio del 2021, in particolare per la raccolta ordini, ne è evidente conferma. Ed è proprio la raccolta ordini l’elemento più rassicurante, in quanto l’order intake dall’inizio dell’anno ha portato il backlog alla data odierna a 527,6 milioni di Euro, superando di 26,8 milioni di Euro il dato al 31 marzo 2020.
La solidità patrimoniale raggiunta e il consolidamento della struttura organizzativa permettono alla Società di poter cogliere eventuali opportunità di crescita esterna in coerenza con il suo posizionamento high-end. Con la sua prima dichiarazione di carattere non finanziario, Sanlorenzo ha accresciuto la sua consapevolezza riguardo alle tematiche di sostenibilità più importanti che la nautica dovrà affrontare per i prossimi anni. È nostro obiettivo essere di esempio nel settore e promuovere una cultura della sostenibilità che non solo sia diffusa in modo trasversale tra le società del Gruppo, ma anche al di fuori del contesto aziendale attraverso un’azione di sensibilizzazione dell’intera catena del valore".

RICAVI NETTI NUOVO CONSOLIDATI
I Ricavi Netti Nuovo1 ammontano a 457,7 milioni di Euro, in crescita dello 0,4% rispetto a 455,9 milioni di Euro nel 2019. Questo risultato è particolarmente importante se letto nell’attuale contesto ed è legato anche alla tenuta dei prezzi di vendita, resa possibile in ragione del posizionamento high-end del marchio, e a un mix prodotto con un’aumentata incidenza di yacht di maggiori dimensioni per le divisioni Yacht e Bluegame.
Ricavi Netti Nuovo per divisione
La Divisione Yacht ha generato Ricavi Netti Nuovo per 292,8 milioni di Euro, pari al 64,0% del totale, registrando un aumento dell’1,0% rispetto al 2019, supportato dalle vendite di yacht di maggiori dimensioni.
La Divisione Superyacht ha generato Ricavi Netti Nuovo per 135,8 milioni di Euro, pari al 29,7% del totale, in flessione del 9,5% rispetto al 2019, per effetto delle misure restrittive sugli spostamenti, che hanno rallentato la validazione degli avanzamenti produttivi da parte di surveyor e owner’s representative, figure tipiche nella costruzione di yacht di più grandi dimensioni.
La Divisione Bluegame ha generato Ricavi Netti Nuovo per 29,1 milioni di Euro, pari al 6,3% del totale e in crescita dell’82,3% rispetto al 2019, grazie agli ottimi risultati di vendita della nuova linea BGX, con l’introduzione del secondo modello BGX60, lanciato nel 2020.

Ricavi Netti Nuovo per area geografica
L’Europa ha registrato Ricavi Netti Nuovo pari a 234,1 milioni di Euro, con un’incidenza del 51,1% sul totale, in flessione del 16,3% rispetto al 2019 per il perdurare delle misure restrittive.
L’area APAC ha registrato Ricavi Netti Nuovo pari a 103,7 milioni di Euro, con un’incidenza del 22,7% sul totale, in crescita del 42,0% rispetto al 2019, grazie a una buona ripresa delle vendite iniziata già a partire dal secondo trimestre e supportata dalla forza commerciale dello storico brand representative del Gruppo.
Le Americhe hanno registrato Ricavi Netti Nuovo pari a 82,8 milioni di Euro, con un’incidenza del 18,1% sul totale e in crescita del 15,4% rispetto al 2019, per effetto di una forte ripartenza di questo mercato nel quarto trimestre, colta tempestivamente grazie alla presenza diretta della controllata Sanlorenzo of the Americas LLC.
L’area Medio Oriente e Africa ha registrato Ricavi Netti Nuovo pari a 37,1 milioni di Euro, con un’incidenza dell’8,1% sul totale e in aumento del 17,5% rispetto al 2019.

RISULTATI OPERATIVI E NETTI CONSOLIDATI
L’EBITDA rettificato2 è pari a 70,6 milioni di Euro, in crescita del 7,0% rispetto a 66,0 milioni di Euro nel 2019. L’incidenza sui Ricavi Netti Nuovo risulta in aumento da 14,5% nel 2019 a 15,4% nel 2020.
L’EBITDA3, comprensivo delle componenti non ricorrenti prevalentemente legate ai costi non monetari del Piano di Stock Option 2020 e alle spese sostenute per il COVID-19 per un totale di 1,4 milioni di Euro, ammonta a 69,2 milioni di Euro, mostrando un aumento del 15,5% rispetto a 60,0 milioni di Euro nel 2019.
L’importante incremento della marginalità operativa è legato alle efficienze generate dalla nuova capacità produttiva e al conseguente maggiore assorbimento dei costi fissi.
L’EBIT è pari a 49,0 milioni di Euro, in crescita del 13,8% rispetto a 43,1 milioni di Euro nel 2019. L’incidenza sui Ricavi Netti Nuovo risulta in aumento da 9,5% nel 2019 a 10,7% nel 2020, con un incremento del 19,8% degli ammortamenti che si attestano a 20,2 milioni di Euro, per effetto della messa a regime dei rilevanti investimenti finalizzati all’incremento della capacità produttiva e allo sviluppo dei nuovi prodotti.
Gli oneri finanziari netti sono pari a 2,2 milioni di Euro, in diminuzione del 58,6% rispetto a 5,3 milioni di Euro nel 2019, per effetto della riduzione dell’indebitamento medio e delle migliori condizioni finanziarie applicate al Gruppo dagli istituti di credito.
Il risultato ante imposte è pari a 46,9 milioni di Euro, in crescita del 23,8% rispetto a 37,9 milioni di Euro nel 2019. L’incidenza sui Ricavi Netti Nuovo risulta in aumento da 8,3% nel 2019 a 10,2% nel 2020.
Le imposte sul reddito rappresentano il 26,6% del risultato ante imposte, rispetto al 29,2% nel 2019.
Il risultato netto di Gruppo raggiunge 34,5 milioni di Euro, in crescita del 27,7% rispetto a 27,0 milioni di Euro nel 2019. L’incidenza sui Ricavi Netti Nuovo risulta in aumento da 5,9% nel 2019 a 7,5% nel 2020.

RISULTATI PATRIMONIALI E FINANZIARI CONSOLIDATI
Il capitale circolante netto risulta positivo e pari a 19,3 milioni di Euro, con un incremento di 7,7 milioni di Euro rispetto a 11,5 milioni di Euro al 31 dicembre 2019.
Le rimanenze sono pari a 82,2 milioni di Euro, in aumento di 19,9 milioni di Euro rispetto al 31 dicembre 2019. Le rimanenze di prodotti in corso di lavorazione e semilavorati ammontano a 45,1 milioni di Euro, in aumento di 12,2 milioni di Euro rispetto al 31 dicembre 2019, in quanto il Gruppo ha deciso di anticipare la produzione di semilavorati in previsione di un aumento del backlog. Le rimanenze di prodotti finiti sono pari a 31,0 milioni di Euro e comprendono 11,8 milioni di Euro riferiti a yacht usati già venduti alla chiusura dell’esercizio per consegna nei mesi successivi.
Gli investimenti ammontano a 30,8 milioni di Euro, rispetto a 51,4 milioni di Euro nel 2019, con un’incidenza sui Ricavi Netti Nuovo in riduzione dall’11,3% nel 2019 al 6,7% nel 2020.
È stata integralmente confermata la strategia di espansione delle gamme di prodotti con l’introduzione di innovazioni e tecnologie fortemente orientate a principi di sostenibilità, i cui investimenti sono stati pari a 15,7 milioni di Euro, in crescita del 3,3% rispetto al 2019. La rilevante quota dedicata allo sviluppo di nuovi prodotti ha consentito il lancio di quattro nuovi modelli nel corso del 2020.
La posizione finanziaria netta al 31 dicembre 2020 è pari a 3,8 milioni di Euro di cassa, rispetto a un indebitamento finanziario netto pari a 5,1 milioni di Euro al 30 settembre 2020 e 9,1 milioni di Euro al 31 dicembre 2019. Le disponibilità liquide al 31 dicembre 2020 ammontano a 94,4 milioni di Euro. Alla stessa data, la liquidità complessiva disponibile era pari a 227,3 milioni di Euro, inclusi affidamenti bancari non utilizzati per 132,9 milioni di Euro4.

BACKLOG
Il backlog5 del Gruppo al 31 dicembre 2020, convenzionalmente scaricato dei Ricavi Netti Nuovo realizzati nel corso dell’esercizio, ammonta a 408,8 milioni di Euro, rispetto a 444,3 milioni di Euro al 31 dicembre 2019, nonostante le misure restrittive legate alla pandemia, tra le quali i 45 giorni di lockdown dal 22 marzo al 5 maggio, e l’annullamento della quasi totalità dei saloni nautici a livello globale.
Tale risultato è stato favorito da una forte accelerazione nella sottoscrizione di nuovi ordini nel quarto trimestre dell’esercizio, che ha visto un order intake pari a 196,3 milioni di Euro, grazie a una buona ripresa del mercato e al successo dei nuovi modelli lanciati nel corso dell’anno, oltre alle iniziative commerciali e di marketing mirate intraprese dal Gruppo.

EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE
La forte accelerazione nella raccolta ordini registrata nel quarto trimestre del 2020 è proseguita nei primi mesi del 2021. Alla data di approvazione del bilancio consolidato, il backlog del Gruppo è pari a 527,6 milioni di Euro, con un order intake dall’inizio dell’anno pari a 118,8 milioni di Euro dalla chiusura dell’esercizio 2020. Questo dato risulta in aumento di 26,8 milioni di Euro rispetto a 500,8 milioni di Euro al 31 marzo 2020, con ancora due settimane di lavoro prima della chiusura del trimestre.
La quota relativa al 2021 ammonta a 389,8 milioni di Euro e offre una buona visibilità sui Ricavi Netti Nuovo dell’esercizio in corso. La positiva dinamica commerciale che ha portato a questo risultato ha interessato sia gli yacht nuovi che le imbarcazioni usate.
Ulteriore impulso all’andamento dell’anno in corso è atteso dal lancio di cinque nuovi modelli nel 2021, che hanno già riscontrato un notevole consenso e hanno contribuito alla raccolta ordini ancor prima della presentazione.
Il Gruppo prosegue inoltre nel programma di incremento della profittabilità operativa, favorito dalle efficienze generate dalla progressiva messa a regime della nuova capacità produttiva e dal progressivo incremento dei prezzi delle nuove commesse in ragione del posizionamento commerciale della Società.
Per tutto quanto sopra, la Società considera ragionevoli e fondate le aspettative di crescita per il 2021, mantenendo un costante monitoraggio dell’evoluzione del contesto generale.

BILANCIO DI ESERCIZIO DELLA CAPOGRUPPO SANLORENZO S.P.A.
Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre approvato il progetto di bilancio di esercizio 2020 della capogruppo Sanlorenzo S.p.A., che evidenzia Ricavi Netti Nuovo pari a 413,3 milioni di Euro, in flessione del 2,9% rispetto a 425,5 milioni di Euro nel 2019.
L’EBITDA rettificato è pari a 66,1 milioni di Euro, in crescita dello 0,6% rispetto a 65,7 milioni di Euro nel 2019. L’incidenza sui Ricavi Netti Nuovo risulta in aumento da 15,4% nel 2019 a 16,0% nel 2020. L’EBITDA, comprensivo delle componenti non ricorrenti prevalentemente legate ai costi non monetari del Piano di Stock Option 2020 e alle spese sostenute per il COVID-19 per un totale di 1,4 milioni di Euro, ammonta a 64,7 milioni di Euro, in crescita dell’8,5% rispetto a 59,6 milioni di Euro nel 2019.
L’EBIT ammonta a 46,8 milioni di Euro, in crescita del 3,8% rispetto a 45,1 milioni di Euro nel 2019 e pari all’11,4% dei Ricavi Netti Nuovo, con un incremento del 22,9% degli ammortamenti che si attestano a 17,8 milioni di Euro, per effetto della messa a regime dei rilevanti investimenti finalizzati all’incremento della capacità produttiva e allo sviluppo dei nuovi prodotti.
Gli oneri finanziari netti sono pari a 1,5 milioni di Euro, in diminuzione del 68,6% rispetto a 4,9 milioni di Euro nel 2019.
Il risultato ante imposte è pari a 45,3 milioni di Euro, in crescita del 12,5% rispetto a 40,3 milioni di Euro nel 2019.
Il risultato netto di Sanlorenzo S.p.A. raggiunge 34,0 milioni di Euro, in crescita del 17,0% rispetto a 29,1 milioni di Euro nel 2019. L’incidenza sui Ricavi Netti Nuovo risulta in aumento da 6,8% nel 2019 a 8,2% nel 2020.
La Società ha riportato al 31 dicembre 2020 un patrimonio netto pari a 192,4 milioni di Euro rispetto a 158,5 milioni di Euro alla fine dell’esercizio precedente e una posizione di cassa netta pari a 12,8 milioni di Euro rispetto a 1,0 milioni di Euro 31 dicembre 2019.

PROPOSTA DI DESTINAZIONE DEGLI UTILI
Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di proporre all’Assemblea degli Azionisti il pagamento di un dividendo, relativo all’esercizio 2020, pari ad Euro 0,30 per azione6, che corrisponde a un pay-out del 30,0% del risultato netto di Gruppo, in linea con la politica di distribuzione dei dividendi approvata in data 9 novembre 2019.
Il dividendo sarà messo in pagamento in data 28 aprile 2021, con stacco cedola il 26 aprile 2021 e record date il 27 aprile 2021.

DICHIARAZIONE NON FINANZIARIA 2020
Il Consiglio di Amministrazione ha esaminato e approvato la Dichiarazione Non Finanziaria 2020 predisposta come relazione distinta dal bilancio in conformità a quanto previsto dal D. Lgs. 254/2016.
La Dichiarazione Non Finanziaria 2020, relativa a Sanlorenzo S.p.A. e redatta in conformità ai Global Reporting Initiative Sustainability Reporting Standards (GRI Standards), contiene informazioni sull’attività della Società relativamente ai temi ambientali, sociali, attinenti al personale, al rispetto dei diritti umani e alla lotta contro la corruzione attiva e passiva.
Ai fini della rendicontazione, la Società si è adoperata per l’identificazione dei temi ambientali, sociali, economici/di governance (ESG) di primaria rilevanza rispetto alle sue attività, al contesto in cui opera e agli impatti generati o subiti lungo l’intera catena del valore.
Per la Società questo primo esercizio è la tappa iniziale di un percorso volto al progressivo consolidamento di un modello di business generativo di valore condiviso per i propri stakeholder nel lungo termine. È questo il senso dello «Sviluppo Responsabile» che Sanlorenzo si è posta come requisito essenziale del proprio agire.
ALTRE DELIBERE
Il Consiglio di Amministrazione ha approvato la Relazione sul governo societario e gli assetti proprietari ai sensi dell’art. 123-bis del D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 e la Relazione sulla politica in materia di remunerazione e sui compensi corrisposti ai sensi dell’art. 123-ter del D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58.
Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre assunto le delibere finalizzate a completare il processo di adeguamento al nuovo Codice di Corporate Governance.

CONVOCAZIONE DELL’ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI
Il Consiglio di Amministrazione ha conferito i poteri al Presidente e Chief Executive Officer per convocare nei termini di legge l’Assemblea Ordinaria degli Azionisti in prima convocazione il 21 aprile 2021 per l’approvazione del bilancio di esercizio al 31 dicembre 2020 e della proposta di destinazione dell’utile e per deliberare sulla Relazione sulla politica in materia di remunerazione e sui compensi corrisposti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News