Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23 Giugno - ore 23.31

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Di Grazia (Flp): "Lavoro agile, non depotenziare esperienza di questi mesi"

"Conciliazione tra vita e lavoro"
Di Grazia (Flp): "Lavoro agile, non depotenziare esperienza di questi mesi"

La Spezia - "Sono migliaia i lavoratori pubblici del Comparto Funzioni Centrali, (Ministeri, Agenzie Fiscali, Enti Pubblici non Economici) che operano nelle realtà territoriali della Spezia e di Massa Carrara e che, come noto, sono interessati alla applicazione del Decreto legge 30 aprile 2021, n. 56 che ha apportato alcune modifiche alla normativa in materia di lavoro agile. Un primo aspetto importante del Decreto legge è quello relativo alla conferma delle modalità semplificate di attuazione del lavoro agile fino alla definizione della specifica regolamentazione contrattuale all’interno dei CCNL, e comunque non oltre il 31 dicembre 2021". Lo afferma in una nota Elio Di Grazia, coordinatore lavoratori pubblici e funzioni pubbliche per le province della Spezia e di Massa Carrara.

"E’ di tutta evidenza - prosegue il coordinatore Flp - come a parere di questa Organizzazione Sindacale, pur in una nuova fase caratterizzata dall’avvio della campagna di vaccinazione di massa e dal miglioramento dell’andamento sanitario, debbano restare tutte le cautele necessarie da adottare sui luoghi di lavoro per garantire la massima sicurezza delle lavoratrici, dei lavoratori e dell’utenza, così come evitare gli spostamenti massivi sul territorio con i mezzi pubblici. Cautele e garanzie che sono tutt'ora confermate dai Protocolli di sicurezza sottoscritti a livello nazionale dalle singole Amministrazioni e successivamente ripresi dai protocolli locali di singolo Ufficio. Misure, la cui inderogabilità è confermata dalla proroga dello stato di emergenza sanitario deciso dal Governo fino al 31 luglio 2021, che comporta, fino a tale data, il mantenimento dell’istituto del lavoro agile emergenziale".

"Ma - prosegue la nota - vi è un altro aspetto importante che la FLP intende rappresentare all'opinione pubblica: questa Organizzazione Sindacale ritiene infatti che non debba in alcun modo essere depotenziata l’esperienza maturata in questi 14 mesi nei quali il lavoro agile emergenziale, con tutti i limiti derivanti da una situazione eccezionale, si è dimostrato uno strumento importante non solo per garantire lo svolgimento delle attività e dei servizi delle Pubbliche Amministrazioni, ma è stato anche capace di produrre un deciso miglioramento della conciliazione vita-lavoro che, come dimostrano numerose esperienze, non ha affatto comportato decremento nell’efficienza e nella produttività della Pubblica Amministrazione nel suo complesso. Per tali motivi, FLP La Spezia e Massa Carrara ha ritenuto opportuno segnalare
formalmente ai numerosi Uffici Pubblici che rientrano nel Comparto Funzioni Centrali come eventuali iniziative modificative delle situazioni in atto legate alla applicazione del lavoro agile, necessitino di un preventivo confronto con le OO.SS. Territoriali e le Rappresentanze Sindacali Unitarie di posto di lavoro, proprio in ragione degli specifici Protocolli sottoscritti sia a livello di singole Amministrazioni nazionali che con i singoli Uffici a livello territoriale, a tutela e verifica delle situazioni in essere, nell'interessa del personale e dell'utenza".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News