Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 01 Agosto - ore 21.34

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Cosap congelata per salvare i dehor e stretta sui circoli che vendono alcol

L'assessore Brogi alla terza commissione sulle misure per aiutare il commercio cittadino e anticipa le misure per il decoro del centro: stop ai negozi di telefonia "senza marca".

verso l'intesa regione-comune
Dehors in centro storico

La Spezia - Il pagamento dell’anticipo Cosap rimandato al 2022, magari spalmato su più rate. E' la misura allo studio dell'amministrazione comunale, che prova a cogliere la richiesta arrivata da diversi commercianti e amplificata dall'opposizione nelle scorse settimane. Il tema è particolarmente delicato e caldo, visto che in assenza di saldo decade il permesso di tenere i dehor aperti. Ovvero quegli spazi che, in tempo di pandemia, diventano uno sfogo fondamentale per moltissimi esercizi commerciali, in particolare del centro storico dove i fondi sono spesso ospitati in palazzi antichi con tutti i problemi di metrature che ne conseguono.
"Pensiamo ad un congelamento, con molta attenzione per l'equità fiscale - spiega l'assessore Lorenzo Brogi ospite della terza commissione -. Nel senso che avremo un occhio di riguardo nei confronti di chi è sempre stato regolare con i pagamenti ed è invece andato in difficoltà allo scoppio della pandemia". Era questa la postilla introdotto dalla commissaria Patrizia Saccone nel proprio intervento pochi minuti prima. Un intervento che vada a vantaggio degli imprenditori più virtuosi.
Sull'argomento si era spesa Italia Viva già da inizio gennaio. "Siamo davvero soddisfatte che l'amministrazione abbia accolto la nostra proposta di congelare i debiti pregressi di Cosap e Tari degli esercizi per bar, ristoranti e pasticcerie - annuncia Federica Pecunia - . Finalmente dopo tanto tempo una buona notizia non per noi, ma per gli esercenti e i commercianti che vivono la crisi sulla loro pelle e che sono la spina dorsale della nostra economia". Sono circa 190 gli esercizi che hanno la concessione per uno spazio all'aperto in città.

Nella discussione prendono posto anche alcuni aspetti dell'intesa tra Regione Liguria e Comune della Spezia sulle attività commerciali in zone di pregio. E' il commissario Guido Melley a chiedere delucidazioni sull'articolo che limita le concessioni in merito alla somministrazione di bevande per alcune tipologie di circoli. "Non tocca le autorizzazioni pregresse - sottolinea Brogi -, ma riguarda solo le nuove attività all'interno di una determinata area. Il tema dei circoli ha creato un vulnus, specialmente nella zona del Quartiere Umbertino. Abbiamo bisogno di stilare un tavolo che accompagni nella creazione di un protocollo in merito. Ci sono sigle serissime e altre che utilizzano il fatto di essere circolo per aprire dei veri e propri bar. Fanno insomma un uso distorto dell'associazionismo. Noi invece vogliamo premiare chi vuole fare le cose per bene". Il tema verrà approfondito in una prossima commissione.
La stessa intesa porrà un limite al proliferare di attività legate alla telefonia e, in generale, all'elettronica minuta. I classici shop in cui si va per farsi riparare lo schermo infranto dello smartphone. "Parliamo di quei negozi che trattano prodotti di marche indistinte - specifica l'assessore -. Vorremmo da ora in poi vietare la vendita al dettaglio e all'ingrosso di accessori di telefonia in centro storico. Fermo restando che ciò che c'è, rimane. Esistono tuttora franchising di telefonia che danno lustro alla città e sono i ben venuti, puntiamo invece a contrastare chi non ha una missione imprenditoriale e si presenta in maniera spesso scoordinata".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









VIDEOGALLERY

















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News