Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 14 Giugno - ore 21.03

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Contagi Covid-19 sul lavoro, 565 denunce nello Spezzino

L'analisi della Uil su dati Inail. Quella degli infermieri prevedibilmente la fascia più colpita.

I numeri liguri

La Spezia - Sono stati quasi 6.500 in Liguria, dal gennaio 2020 al 31 marzo 2021, i casi di contagi Covid-19 sul lavoro, di cui 21 con esito mortale; 165.528 l'ammontare nazionale, con 551 decessi. Lo sottolinea, facendo riferimento ai dati Inail, la Uil della Liguria, portando avanti la campagna Zero morti sul lavoro. Prevedibilmente, sono tate le professioni sanitarie quelle maggiormente colpite da infortunio da Covid-19, in particolare infermieri, che costituiscono quasi l'84 per cento dei soggetti operanti in sanità che hanno preso il virus sul lavoro; seguono fisioterapisti (5,1) e tecnici sanitari (4,2). “Tra le professioni qualificate nei servizi sanitari e sociali il 99,8% sono operatori socio sanitari, tra le professioni qualificate nei servizi personali ed assimilati il 42,2% sono assistenti ed accompagnatori per disabili in istituzioni. Tra gli impiegati addetti alla segreteria e agli affari generali sono tutti – appunto - impiegati, assistenti e addetti con ruoli amministrativi e di segretaria”, spiega in una nota Uil Liguria, che fornisce anche un quadro provincia per provincia. In quella della Spezia, nei 15 mesi considerati, gli infortuni sul lavoro da Covid-19 sono stati 565: 389 hanno riguardato done, 176 uomini. A Genova e provincia l'ammontare complessivo è di oltre 4mila casi, a Savona è di 1.030, a Imperia di 829. Il totale ligure è di 1.992 casi, con una preminenza femminile in ogni provincia e ovviamente nel computo generale.

Uil, sempre facendo riferimento al dato Inali, guarda anche alla classi d’età: fino a 34 anni i contagiati sul lavoro sono stati 755 a Genova, 122 a Imperia, 86 alla Spezia, 164 a Savona, 1.127 in Liguria. Da 35 a 49 anni: 1,365 a Genova, 279 a Imperia, 170 alla Spezia, 385 a Savona, 2199 in Liguria. Da 50 a 64 anni: 1.835 a Genova, 406 a Imperia, 300 a La Spezia, 465 a Savona, 3.006 in Liguria. Oltre i 64 anni di età: 88 a Genova, 22 a Imperia, 9 alla Spezia, 16 a Savona, 135 in tutto in Liguria. E i contagi sul lavoro con esito mortale sono stati 16 a Genova, 1 a Imperia, 3 alla Spezia, 1 a Savona.

“Le lavoratrici sono le più colpite dai contagi professionali da Covid-19. L'età media delle contagiate è di 46 anni – spiega Mario Ghini, segretario generale Uil Liguria -. Le donne poi, in particolare, non debbono e non possono scontare la scarsa vigilanza nell'applicazione dei protocolli contro la diffusione del virus e l'insufficienza nella valutazione dei rischi psicosociali sempre più in agguato in questo periodo così complicato per il mondo del lavoro. Tra le categorie più colpite le infermiere, le fisioterapiste, le operatrici sociosanitarie, le lavoratrici per i servizi personali e assimilati, i medici e le lavoratrici non qualificate nei servizi di istruzione e sanitari. La Uil Liguria auspica una campagna vaccinale all’insegna della responsabilità, a partire dal protocollo firmato tra Regione e parti sociali, sottoscritto la scorsa settimana anche in Liguria dopo l’avvio dell’accordo nazionale. Protocollo che va esteso anche alle altre categorie economiche. Il vaccino rappresenta la vera ripresa, ma non è l’unico strumento a disposizione. Purtroppo, in una fase di ridotta presenza sui luoghi di lavoro si continua a morire di lavoro, azzerare questo fenomeno deve essere un impegno di tutti. L’invito è quello di non abbassare la guardia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News