Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 12 Giugno - ore 22.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Cinque Terre Ferries, una nuova compagnia per muoversi via mare

Tra un paio di settimane entrerà in servizio Lord Byron, il traghetto della società che farà concorrenza alla Navigazione Golfo dei poeti. Disponibili tratte di linea e pacchetti turistici.

Le destinazioni
Il traghetto Lord Byron

La Spezia - Da quasi 25 anni il mare della Spezia è abituato a vedere transitare da un porticciolo all'altro solamente i traghetti del consorzio Navigazione Golfo dei poeti. Dal 1979 al 1986 ci fu il periodo di interregno con l'allora In tur (ex Fitram) e nel 1998 la fusione per incorporazione nell'attuale compagnia di navigazione, quella che tutti, spezzini e turisti, utilizzano tutte le estati per raggiungere Porto Venere, Lerici, la Palmaria e le Cinque Terre.
Tra un paio di settimane, però, la storia cambierà nuovamente. Alle linee proposte dalla Navigazione si affiancheranno quelle di un nuovo vettore, che opererà con un nuovo battello.

Il traghetto si chiama Lord Byron ed è ormeggiato da qualche tempo alla banchina del cantiere Valdettaro di Le Grazie, e a completare la livrea c'è il simbolo della nuova compagnia, la Cinque Terre Ferries, una nuova avventura avviata da Andrea Maggi, già ideatore dell'app Cinque Terre & beyond, insieme ad alcuni soci maltesi. La capienza massima del battello, lungo 27,30 metri e largo 6,45, è di 220 persone ma a causa dell'emergenza Covid è stata limitata a 120 passeggeri così da consentire il mantenimento della distanza minima di un metro.
L'equipaggio, costituito dal comandante Vincenzo Piscopo, tre marittimi e una barista, è salito a bordo dell'imbarcazione per la prima volta proprio stamani e sta effettuando tutte le operazioni necessarie all'avvio della stagione, mentre la compagnia sta completando le pratiche con gli enti regolatori, come la Capitaneria di porto, e con i Comuni che gestiscono i moli di ormeggio.
"Contiamo di essere pronti a partire tra un paio di settimane al massimo - spiega a CDS il comandante - con le corse di linea e con i tour. Sull'imbarcazione i passeggeri troveranno una zona riservata con poltroncine e tavolini, un bar per uno spuntino o un aperitivo durante il viaggio, un impianto audio che consente di mettere musica a bordo e un ponte all'aria aperta ma anche protetto dal sole e dalle intemperie. E inoltre abbiamo un servizio di guide turistiche dedicate, un servizio in più che può essere molto gradito per i turisti".
Che Cinque Terre Ferries strizzi l'occhio in particolare ai forestieri e ai crocieristi deriva anche dalla posizione di ormeggio e partenza in città, ovvero sul lato sinistra di Molo Italia, poco distante dalla caserma della Capitaneria di porto e dal Terminal crociere.
Le destinazioni di linea saranno Porto Venere, Palmaria, Riomaggiore, Vernazza e Monterosso, con Lerici come punto di sbarco opzionabile. I prezzi? Del tutto in linea con quelli della concorrenza.
"Rimanendo entro le 5 miglia dalla costa - prosegue Piscopo - possiamo andare teoricamente ovunque, anche all'Isola d'Elba, se il cliente ce lo chiede".
Oltre alle linee appena elencate, infatti, Lord Byron potrà essere richiesto anche per tre pacchetti turistici già disponibili: "Un tuffo nel medioevo: Porto Venere - Vernazza", "Porto Venere notturna" e "La magia delle Cinque Terre: Riomaggiore - Monterosso".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Il traghetto Lord Byron Archivio CDS



Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News