Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 05 Agosto - ore 22.46

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Cinghiali in città, Ferrante: "Un rischio per viabilità e persone"

Da Cia Liguria, il presidente della sezione spezzina sottolinea: "Non sono animali domestici. Da un anno e mezzo abbiamo consegnato le nostre proposte alla Regione e non siamo stati ascoltati".

l'allarme
Cinghiali in Piazza Brin

La Spezia - Scavano, distruggono e mangiano tutto che siano gustose uve zuccherine, radici oppure rifiuti. Sono cinghiali che nelle ultime settimane stanno arrivando anche in centro città alla Spezia. Il problema sembra stia diventando globale, perché non è solo il territorio spezzino a risentirne ma anche gran parte della Liguria dove più volte si sono viste fare capolino, tra gli asciugamani, intere famigliole. Comparsate di gruppi interi si sono verificate anche nella zona di Rebocco, dove per un attimo in Via Monfalcone hanno fermato il traffico, e in Piazza Brin dove hanno gironzolato anche nelle aiuole in cerca di qualche ghiottoneria.
Se gli avvistamenti in città hanno suscitato ilarità e curiosità, nelle altre zone della provincia il sentimento più comune è preoccupazione. Alessandro Ferrante della sezione spezzina di Cia Liguria spiega: "Un viticoltore di Ameglia ha dovuto rinunciare a coltivare un'area a sua disposizione perché sistematicamente veniva visitata dagli ungulati e depredata. In Val di Vara la presenza del lupo ha allontanato i cinghiali, che quindi si sono spinti a valle e verso le Cinque Terre (qui l'approfondimento), ma le presenze nella cintura urbana spezzina a ridosso del centro città devono far tenere alta l'attenzione".
"Gli animali selvatici non sono da compagnia - prosegue Ferrante -. Possono anche essere pericolosi: cercare di avvicinarli, dare loro da mangiare, è sbagliatissimo perché possono anche morsicare. E non va dimenticato che possono rappresentare anche un rischio per la mobilità. In questi giorni si stanno moltiplicando le segnalazioni, questo si aggiunge un certificato da Ispra: in dieci anni gli esemplari sono raddoppiati. La presenza dei cinghiali in città è diventata una costante e cominciano a farsi vedere anche nell'abitato a Sarzana".
Alessandro Ferrante ha colto le istanze di molti operatori del settore. "Il problema legato ai cinghiali e ai caprioli è esteso su tutto il territorio nazionale - conclude -. In particolare sui cinghiali l'attenzione deve essere massima. Da più di un anno e mezzo abbiamo depositato in regione, come Cia Liguria, una serie di istanze e proposte per il contenimento degli ungulati. Servono dialogo e risposte, la posta in gioco è alta e la priorità degli agricoltori e poter avere i propri prodotti".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




FOTOGALLERY






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News