Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 03 Agosto - ore 22.51

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Blue economy, azienda si rivolge al Comune per assumere 100 lavoratori

L'indiscrezione è emersa oggi pomeriggio nel corso della IV commissione Formazione e Lavoro. L'assessore Giacomelli: "Segnale positivo e importante, servirà grande coordinamento del territorio".

nelle prossime settimane l'incontro
Il palazzo del Comune della Spezia

La Spezia - Un'azienda legata al settore della blue economy e presente sul territorio si è rivolta ai servizi occupazionali del Comune per l'inserimento di 100 persone. Al momento c'è massima riservatezza sul nome dell'azienda e nelle prossime settimane potrebbe avvenire un incontro con l'amministrazione comunale. Per reperire le figure richieste però serve la formazione e per realizzarla il Comune della Spezia utilizzerà, con tutta probabilità, mezzo milione di euro finanziato da Regione Liguria e non ancora impiegato a causa dei corsi di formazione rimasti bloccati con lo scoppio della pandemia. E' quanto emerso, questo pomeriggio, durante la IV commissione a tema Formazione e lavoro nel corso della quale è stata audita l'assessore Genziana Giacomelli che ha commentato: "La richiesta di inserimento da parte di questa azienda è un messaggio positivo e forte. Servirà sicuramente una grande opera di coordinamento sul territorio".

"Formazione e lavoro sono temi importanti - ha detto Giacomelli - arriviamo da un periodo complesso. Nel 2017 siamo partiti con la costituzione di una Rete per il lavoro che coinvolge 34 soggetti della provincia. E' stata strutturata con il Centro per l'impiego con un ufficio specializzato. In una prima fase abbiamo pensato di dare supporto a chi ha difficoltà di orientarsi a livello digitale e nella ricerca. Abbiamo anche aperto uno sportello stabile per i fabbisogni delle imprese perché non c'erano più i contatti adeguati. E stato messo a disposizione da Regione un milione e mezzo di euro per la formazione. Il Piano territoriale per l'occupazione è stato fatto solo alla Spezia e Regione ha avanzato la richiesta di esportare questo modello anche in altre realtà".
"In principio c'è stata maggiore attenzione al settore navale - ha aggiunto l'assessore -. Abbiamo fatto un lavoro molto attento che ha portato anche alla nascita della San Lorenzo Academy a questo si aggiunge il coinvolgimento dell'Its. Così abbiamo cercato di coprire delle piccole mancanze. Poi è arrivata la pandemia e la formazione è rientrata tra i settori più colpiti. Il blocco si è concentrato per quelle figure che dovevano fare attività in presenza. I corsi non sono partiti per il settore turistico, perché c'erano difficoltà per le persone che potessero seguirli. Sono ancora in corso le attività formative e fino ad ora è stato speso il primo milione. Ora bisogna capire come spendere il restante dei finanziamenti".

A questo proposito che l'assessore Giacomelli ha fatto l'annuncio: "La settimana scorsa un'azienda del territorio ha chiesto di inserire cento persone quindi immaginiamo che quello che resta del finanziamento servirà per la formazione delle figure richieste".
Ha proseguito poi con ulteriori dettagli su quanto fatto in ambito formativo negli ultimi quattro anni: "Cerchiamo di esaudire tutte le richieste e nella prima fase abbiamo pensato alla fascia di età tra i 29 e i 40 anni - ha spiegato -. Abbiamo notato che non c'è interesse per figure professionali più operative, tra i giovani, e così apre un capitolo che andrà risolto in anni. Il nostro Paese ha tralasciato la formazione tecnica professionale, va rimesso in moto un meccanismo culturale. Per farlo, come assessorato abbiamo puntato sul progetto Mare, servirà anche alle famiglie per capire dove c'è maggiore richiesta. A tutti devono arrivare queste informazioni".
"A breve sarà disponibile uno spot di 3 minuti che rappresenta la carta dei servizi dei soggetti che operano sul territorio - ha aggiunto Giacomelli -. E' importante perché l'amministrazione così facendo mette in evidenza una vetrina per l'utenza".
Nel corso della commissione sono stati evidenziati anche alcuni dati sullo sportello Info Lavoro. Dalla sua istituzione ha avuto 900 contatti e con la fase pandemica i numeri sono fisiologicamente calati a 300. "Una parte delle persone che si sono rivolte a noi - ha concluso l'assessore - è stata anche indirizzata ai Servizi sociali. Una metà sono state indirizzate ai partner della rete, nei prossimi mesi, poi arriveranno i dati sull'occupazione. A breve ci sarà un report anche sulle persone inserite in ambito lavorativo al termine della formazione. Pensiamo che la percentuale sarà pari la 90 per cento".

Guarda qui la seduta completa della commissione

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




FOTOGALLERY






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News