Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 19 Aprile - ore 22.16

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Ristori minori", oltre 5,7 milioni per i Comuni spezzini

Per rimediare alla perdita di gettito derivante dalla sospensione dell'attività turistica e ricettiva, il governo ha assegnato le risorse per imposta di soggiorno, Tosap-Cosap e Imu per il settore turistico. Al capoluogo vanno 2,36 milioni di euro.

Le cifre
Via del Prione

La Spezia - Sono stati pubblicati nei giorni scorsi gli elenchi delle risorse in acconto e a saldo assegnate dalle amministrazioni comunali da parte del governo per quelli che sono stati definiti “ristori minori”, ma che per buona parte dei Comuni della provincia spezzina rappresentano una interessante compensazione di quanto non è stato incassato con lo stop all'economia e, soprattutto, all'attività ricettiva.
Una delle voci è infatti rappresentata dall'imposta di soggiorno, casella sempre più sostanziosa nei bilanci consuntivi degli enti locali costieri, e a questa fanno compagnia voci d'entrata come Tosap-Cosap e Imu per il settore turistico.

L'informativa è stata diramata in occasione dell’approvazione presso la Conferenza Stato-città e autonomie locali del 12 novembre scorso e contiene l’importo del saldo per ciascun ente locale, nonché uno schema riepilogativo delle risorse complessivamente assegnate (in acconto e a saldo) nel corso di questo strano 2020. Il ministero dell’Interno e gli altri uffici governativi coinvolti si sono impegnati ad accelerare l'erogazione dei fondi.
L’importo complessivo dei ristori assegnati ammonta a 779,4 milioni di euro.

Di questi una quota pari a 5,7 milioni è stata assegnata ai Comuni della provincia spezzina, con il capoluogo che assorbe quasi la metà dell'intera somma.
Alla Spezia, infatti, complice proprio la consistenza dell'imposta di soggiorno negli anni precedenti, verranno versati in totale 2.360.669 euro.
A seguire si leggono unicamente comuni con vocazione turistica che hanno anch'essi istituito il pagamento della tassa di soggiorno. Spicca Monterosso (626.533 euro), poi seguono Riomaggiore (530.661 euro), Lerici (508.707 euro), Levanto (402.038 euro), Porto Venere (267.992 euro), Vernazza (222.599 euro), Sarzana (214.009 euro), Ameglia (133.723 euro) e Deiva Marina (114.545 euro).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

"Ristori minori", la tabella con le somme assegnate dal governo


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News