Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 13 Maggio - ore 10.53

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Appalti a km0, incentivi per assunzioni, favorire piccole imprese nel Codice Appalti"

Il mondo delle costruzioni intercetta la metà delle risorse del Recovery Plan. Garbini: "ll 2021 potrebbe essere l’anno della svolta per il settore, ma occorrono decisioni e azioni immediate, che consentano di spendere le risorse".

le proposte di Confartigianato
Paolo Attilio Garbini, Presidente Confartigianato Costruzioni

La Spezia - Il Ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili Enrico Giovannini ha incontrato Confartigianato Costruzioni, per raccogliere le valutazioni sul Piano nazionale di ripresa. Paolo Attilio Garbini, Presidente Confartigianato Costruzioni, evidenzia la necessità di sburocratizzare le procedure per attuare il Piano in tempi rapidi e spendendo in modo efficiente le ingenti risorse. Una priorità alla quale si affianca l’obiettivo di rendere stabili gli incentivi per le ristrutturazioni in edilizia e prorogare a tutto il 2023 il superbonus 110%. “Il comparto delle costruzioni - ha detto Garbini - intercetta circa la metà delle risorse previste dal Recovery Plan, a conferma della centralità che il comparto riveste per la ripresa e la crescita del Paese. ll 2021 potrebbe essere l’anno della svolta per il settore, ma occorrono decisioni e azioni immediate, che consentano di spendere le risorse disponibili e accelerare l’apertura di cantieri per la messa in sicurezza del territorio e l’avvio di un piano di rigenerazione in chiave sostenibile. La grande opportunità offerta dal superbonus 110% dovrebbe essere prorogata, quantomeno fino a fine 2023 e semplificata: solo così potrà dare gli attesi risultati notevoli”. Garbini sottolinea la necessità di favorire la partecipazione delle piccole imprese. “In particolare, per i piccoli lavori chiediamo che venga recepita la nostra proposta degli appalti a Km0 favorendo la partecipazione agli appalti in base a criteri legati alla sede legale dell’azienda nel territorio. Inoltre chiediamo la suddivisione in lotti di lavorazione o prestazionali per garantire alle micro e piccole imprese l’effettiva possibilità di partecipare agli appalti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News