Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 06 Maggio - ore 22.04

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Si è spento a 81 anni il professor Carlo Lupi

Docente all'Università di Genova e direttore dell'Istituto di scienze religiose, era membro del consiglio d'indirizzo della Fondazione Carispezia. Nel 2011 ricevette la menzione d'onore al Premio Exodus: "Un uomo senza memoria è sradicato".

intellettuale cattolico
Carlo Lupi omaggiato dal sindaco Massimo Federici

La Spezia - L'ultimo suo lascito è l'istituzione dell'Istituto di scienze religiose, che ha preso il posto un anno fa della scuola per l'abilitazione degli insegnanti di religione. Oggi, ad 81 anni di età, si è spento il professore Carlo Lupi, intellettuale cattolico di lunghissima militanza e figura che sapeva attirare la stima di frange culturalmente distanti dal suo vissuto. Nato alla Spezia nel 1939, laureato in pedagogia, era entrato negli ultimi anni nel consiglio di indirizzo della Fondazione Carispezia su proposta del vescovo Palletti in sostituzione di Pierluigi Peracchini.
Per dieci anni collaboratore dei Cappellani del lavoro dell’Arcidiocesi di Genova, ocente di Storia della Filosofia presso l’Università di Genova e responsabile della Fondazione scienze sociali nel capoluogo regionale, aveva diretto anche il Centro studi giovanile ed era stato membro della Consulta per la pastorale del lavoro e del consiglio di amministrazione di Tele Liguria Sud. La sua opera è sempre stata tesa al dialogo interreligioso, che nel 2011 gli aveva meritato la menzione speciale al Premio Exodus. "Un uomo senza memoria è uno sradicato. Noi non possiamo mai perdere la memoria sia positiva che negativa che è stata costruita perché viviamo di passato ma non possiamo dimenticarcene. Questo ripropone la memoria ed il tema della solidarietà. Exodus diventa la testimonianza della solidarietà della nostra città nei confronti di un popolo, in questo caso del popolo ebraico che viveva una profonda sofferenza. Dalla prova è nato un fiore di solidarietà”, disse nel discorso con cui accettava il premio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News