Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 18 Aprile - ore 17.09

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Museo Virtuale del Disco e dello Spettacolo organizza una mostra sui mitici dischi Columbia

"piccola meraviglia"
Museo Virtuale del Disco e dello Spettacolo organizza una mostra sui mitici dischi Columbia

La Spezia - I dischi Columbia della serie “Piccola meraviglia” furono più che altro un fenomeno di estrema curiosità nei confronti del primo inserimento del “disco fonografico” nella vita quotidiana degli italiani. Essi vennero introdotti in commercio verso la fine degli anni venti e già dal 1930 di loro si trova traccia negli antichi cataloghi Columbia. Si distinguevano dagli altri settantotto giri per le loro minute dimensioni, appena 15 cm di diametro (meno del loro pronipote 45 giri) e dunque per la loro estrema maneggevolezza, che andava ovviamente tutta a discapito della qualità della registrazione, oltre che del minutaggio dell’incisione che raramente riusciva a superare i due minuti. Estremamente economico anche il prezzo: 6 Lire invece delle 25- 30 richieste per un normale 78 giri, che potevano diventare anche 42 per i pesantissimi dischi da 30 cm destinati alla classica e alla operistica.

Tuttavia per questa serie, inizialmente estesa a tutti i generi musicali, lirica compresa, e in seguito quasi totalmente dedicata al pubblica dell’infanzia, si trovarono a incidere autentici “divi” del momento quali  Crivel e il comico
fantasista Paolo Bemard. Nel 1932 li troviamo copiosamente in catalogo, anche se nelle pagine finali di esso, presentati come autentici gioiellini tecnologici, contraddistinti dalla serie P.M. iniziali appunto del nome a loro assegnato. A questi mini dischi il Museo Virtuale del Disco e dello Spettacolo ha dedicato una mostra virtuale, visitabile al seguente link www.ildiscobolo.net, dal 15 marzo al 15 giugno. La mostra è divisa in tre stanze, che corrispondono ai tre generi musicali pubblicati nei dischi: canzoni per bambini; artisti e danze celebri; musica classica e lirica. La mostra sarà in continuo aggiornamento, pertanto l’invito è quello di tornare periodicamente a visitarla. Inoltre, sono benvenuti contributi da parte dei visitatori, che possono contattarci su ildiscobolo@gmail.com

Ecco il link: https://museovirtualedeldiscoedellospettacolo.blogspot.com/2021/03/siamo-partiti-la-mostra-e-online.html

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News