Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 02 Agosto - ore 22.56

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Maxischermi per la finale Euro 2020: Piazza Europa no, Fortezza Firmafede sì

Anche Piazza Matteotti bocciata a causa del rischio assembramenti. La prefetta Inversini: "Che domenica sia una serata di festa, qualsiasi sia il risultato".

tutti a casa
Euro 2020

La Spezia - Nei giorni scorsi il comune della Spezia e quello di Sarzana hanno sottoposto alla Prefettura la richiesta di attivare dei maxi-schermo nelle piazze per seguire in diretta la finale dei Campionati Europei di calcio.
Il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, dopo un attento esame delle condizioni della sicurezza dei due luoghi proposti - e, cioè, Piazza Europa alla Spezia e Piazza Matteotti a Sarzana - ha espresso parere contrario perché le due piazze sono a rischio di assembramento. In particolare, l’impianto già installato a Spezia non è sufficientemente compartimentato e risulta molto attrattivo per le persone da fuori, che potrebbero riversarsi in piazza ben prima della fine dell’incontro.

Lo stesso Comitato, allargato alla partecipazione del Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, nella seduta odierna ha, invece, espresso parere favorevole alla proiezione della partita dentro la Fortezza Firmafede a Sarzana in quanto si tratta di uno spazio chiuso e ben protetto dalle mura storiche, che rendono la proiezione non visibile dall’esterno.
Ha però ridotto la capienza dell’impianto da 337 a 150 spettatori ed ha chiesto il massimo sforzo al Comune di Sarzana in termini di Protocollo Anti-covid con messa a disposizione di steward, obbligo di mascherina, prenotazione obbligatoria dei biglietti con prescrizione del divieto di introdurre di oggetti ritenuti pericolosi, quali fumogeni, vetro, lattine. Ha chiesto poi al sindaco di interdire anche l’area d’accesso alla Fortezza per impedire l’eventuale stazionamento dei tifosi.
Sempre a seguito delle indicazioni emerse nel Comitato odierno, la prefetta, Maria Luisa Inversini, ha emanato una direttiva invitando i sindaci a valutare – in relazione alle specificità locali – la possibilità di adottare per la serata del prossimo 11 luglio ordinanze, come quelle già vigenti in alcuni comuni quali La Spezia e Sarzana, dirette a vietare la vendita per asporto di bevande alcoliche e di bevande di qualunque genere in contenitori di vetro e lattina, il divieto di consumare (o detenere a fini di consumo) bevande alcoliche in area pubblica o aperta al pubblico, nonché il divieto di somministrazione, vendita e cessione, a qualunque titolo, di alcool ai minori. Ha poi richiamato le associazioni di categoria affinchè richiamino gli associati al più rigoroso rispetto delle linee guida anti-Covid nei locali pubblici.

In sede di tavolo tecnico in Questura saranno poi pianificati di prevenzione e controllo del territorio per la serata di domenica. “Le forze di polizia e le polizie locali ci saranno, ma è una responsabilità di tutti che domenica sera sia e rimanga un momento di festa, qualunque sarà l’esito della partita. Ricordo che l’utilizzo delle mascherine è obbligatorio non solo all’interno dei locali pubblici, ma anche in ogni luogo non isolato nei centri urbani, nelle piazze, sui lungomari nelle ore e in quelle situazioni di affollamento, che è prevedibile si verificheranno in caso di vittoria da parte della Nazionale di calcio” ha dichiarato la prefetta a margine dell’incontro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




FOTOGALLERY






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News