Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 04 Agosto - ore 22.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Mare Nostrum, una tavola rotonda virtuale promossa dalla Dante Alighieri

appuntamenti
Innalzamento dei mari in Italia

La Spezia - Venerdì 23 Aprile alle 17 si terrà la 25esima edizione della rassegna "Genti e Paesi, tavola rotonda sul Mediterraneo (mare nostrum) nei secoli" con relatori Cesare Giorio e Giampaolo Chiappini. Per seguire la conferenza è sufficiente cliccare il seguente link di Skype, utilizzando Microsoft Edge oppure Google Chrome: ttps://join.skype.com/IYHNOAqTZ1pf . Gli interessati possono ricevere via mail il link delle due iniziative scrivendo a dantealighieri@vivereinsiemelaspezia.it

Nella Roma antica, dopo la conquista della Sicilia, della Sardegna e della Corsica durante le guerre puniche, combattute contro Cartagine, il termine Mare nostrum venne usato per riferirsi al solo Mar Tirreno. Dal 30 a.C., il dominio romano si estendeva dalla Penisola iberica all'Egitto, e l'espressione Mare nostrum cominciò a essere usata per riferirsi a tutto il Mediterraneo L'unità d'Italia nel 1861 portò con sé la convinzione che l'Italia, politicamente e strategicamente, meritava un proprio impero coloniale d'oltremare, accanto a quelli delle altre potenze d'Europa, introducendo per la prima volta un rinnovato e moderno concetto di Mare nostrum. In epoca più recente con questa locuzione si è denominata l'importante operazione di salvataggio in mare dei migranti a seguito del naufragio di Lampedusa del 3 ottobre 2013. Il Mediterraneo assume per l’Italia un’importanza fondamentale dal punto di vista geopolitico, economico, culturale e di conseguenza anche per la sicurezza e la difesa. Ancora oggi il 90% delle merci mondiali viaggia via mare e il Mediterraneo vede passare per le sue acque il 20% degli scambi mondiali. Via mare transitano il 57% delle importazioni italiane e il 44% dell’export.

Il quadro geostrategico si presenta incerto, instabile e in continua evoluzione. I conflitti in Libia e in Siria, l’incognita russa, la situazione di generale incertezza nel Libano, l’aumento delle competizioni energetiche e territoriali nel Mediterraneo orientale tra Ankara e i suoi rivali, l’innalzamento delle tensioni nell’area del Golfo Persico, sono indicatori di un quadro geopolitico dall’equilibrio instabile.In questa complessa situazione l’Italia deve attuare una politica marittima sempre più attiva e di difesa dei propri interessi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




FOTOGALLERY






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News