Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 02 Agosto - ore 22.56

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Eventi e presentazioni, gli appuntamenti di Liberi tutti

dal 7 luglio
Libreria

La Spezia - Settimana ricca di incontri con Liberi tutti. Si parte mercoledì 7 luglio ore 19 al bar pasticceria Fiorini (piazza Verdi) aperitivo con Gian Luca Favetto e presentazione del libro Attraverso persone e cose. Il racconto della poesia (Add).
La poesia, una mappa di storie, un racconto di geografie. Attraverso lingue, paesaggi e persone Gian Luca Favetto mette insieme vita e scrittura, guidandoci in un percorso in cui la poesia e la letteratura danno forma e direzione al vivere. Dai libri trovati in casa, a quelli inseguiti, alle storie sognate, ogni incontro diventa un bagaglio necessario per la comprensione di come stare di fronte al mondo.
Ci sono Omero e i lirici greci, Pavese, Montale, Hemingway, la Yourcenar e Karen Blixen, insieme a Whitman, Byron, Shelley e Keats, e poi Rilke e Pollock, Chagall e Villon, L’attimo fuggente e 2001 Odissea nello spazio, Bolaño, Vignot e Wlliam Shakespeare. Alla domanda “che cosa ci insegna e ci lascia la poesia?”, Favetto risponde con la sua esperienza di lettore e di scrittore attento ai luoghi e agli uomini che li abitano, dalla Val di Chy alla baia di Halong, dal Mont Ventoux al Golfo di La Spezia, il Roero e il cimitero romano degli inglesi, Parigi, il Sudamerica e New York.
Tiene tutto e tutto raccoglie e accudisce, la poesia. Con la sua forza e la sua grazia cuce insieme singole esistenze e popoli interi, folgoranti imprese e ordinaria quotidianità, legami profondi e prime scoperte. Lo fa con versi, suoni e parole che servono per andare. Per ripartire ogni volta e cercare la propria meta. O la propria metà.
Giovedì 8 luglio ore 18.30 al bar Kothee (di fronte alla libreria) presentazione del libro Una commedia molto terrena di Carlotta Bonsegna (Cicorivolta).
L'incontro fortuito, nel piazzale di una chiesa di Firenze del 1283, tra Dante Alighieri e Beatrice Portinari, risveglia nei due giovani un reciproco sentimento amoroso a cui, a causa delle decisioni imposte dalle famiglie, erano stati costretti a rinunciare. Il matrimonio combinato, infatti, era toccato a entrambi e, nonostante i rispettivi coniugi fossero ricchi e facoltosi, l'amore era stato estromesso dalle loro vite. Dante, certo che il sentimento che dalla fanciullezza nutriva per Beatrice era immenso e ricambiato, nel sagrato della
chiesa le dà appuntamento per il giorno successivo, senza specificare l'orario sicuro che il cuore di lei lo avrebbe intuito senza parole - in un roseto nascosto, così da poter trascorrere del prezioso tempo assieme e recuperare quello perduto. Il padre di Beatrice, Folco Portinari, uomo senza scrupoli, sospetta che la figlia, dal carattere ribelle - seppur domato dalle regole imposte dalla famiglia - trami qualcosa per rivedere Dante, così la fa seguire dai suoi scagnozzi.
Sabato 10 luglio alle ore 18.30 al Circolo Arci Canaletto presentazione del libro Ti porto a casa di Maurizio Portoghese (Libeccio edizioni).

Che cosa hanno in comune Porto Venere, paesino della Liguria con la metropoli Barcellona? Che cosa collega un piccolo gatto a un ciondolo d'argento raffigurante una mezza tartaruga? Tutto parte da lì, da una notte di vento di libeccio, da una forte mareggiata che si abbatte su
quel paesino ligure, da una ragazzina seduta su di uno scoglio che attende la sua onda o aspetta un aiuto. Il protagonista di questa storia è Andrea Castelli, giovane e promettente pittore. Nato a Milano, si trasferisce all'età di quattro anni con la tata Maria in Liguria a causa di un'asma persistente da cui è affetto. Lì incontrerà gli amici di una vita, Paolo e Franco, dividendo con loro gioie e dolori. Frequentando il liceo artistico, conoscerà il suo primo amore,
Sara. Quando le sue qualità di pittore cominciano a sbocciare e a permettergli una notorietà, è vittima di un incidente stradale. Andrea rimarrà in coma per diversi mesi perdendo completamente la memoria.
Non sarà facile, dovrà affrontare un periodo di depressione durante il quale farà abuso di alcol che lo porterà a abbandonare il lavoro, a vivere di notte e a pensare di farla finita ma.

Per info e prenotazioni: 0187 020576 gaia-fabbri@libero.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




FOTOGALLERY






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News