Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 28 Luglio - ore 22.32

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Dottrina sociale della chiesa in dieci puntate, nel segno di Carlo Lupi

"Essere lievito nella società"
Dottrina sociale della chiesa in dieci puntate, nel segno di Carlo Lupi

La Spezia - Il vescovo Luigi Ernesto Palletti lo aveva per così dire “rivelato” nel corso dell’omelia funebre in cattedrale: Carlo Lupi, docente e per tanti anni animatore della vita culturale della diocesi, prima della sua morte improvvisa avvenuta nel dicembre scorso stava lavorando al “progetto” di un corso formativo sui temi della dottrina sociale della Chiesa. Quel “progetto” si sta ora concretizzando, proprio nel ricordo di Lupi, con una iniziativa dell’ufficio diocesano per la Pastorale sociale e del lavoro e per la salvaguardia del creato, e grazie alla collaborazione preziosa della televisione diocesana Tele Liguria Sud. Ha infatti preso il via un ciclo di trasmissioni a più voci sul tema “Essere lievito nella società”, ciclo che proseguirà per alcuni mesi. Nella trasmissione iniziale, il direttore della televisione Italo Lunghi ha intervistato il direttore dell’ufficio monsignor Orazio Lertora e il professor Nicola Carozza, che insegna Dottrina sociale della Chiesa all’Istituto superiore di scienze religiose della Liguria. A sua volta, il vescovo Palletti ha ricordato la figura di Carlo Lupi ed ha sottolineato come tutti dobbiamo essere “gli uni per gli altri strumenti di crescita e di cammino”, e come l’iniziativa attuale si collochi esattamente in tale prospettiva. E’ seguita una testimonianza di Antonio Carro, segretario territoriale del sindacato Cisl alla Spezia. Infine, monsignor Paolo Cabano, responsabile diocesano per le attività culturali, ha tracciato le linee di fondo dell’enciclica “Rerum novarum” di Papa Leone XIII, con la quale, nel 1891, prese il via l’ormai lungo elenco delle encicliche “sociali” dei sommi pontefici. La seconda puntata del ciclo (in tutto le puntate saranno dieci, trasmesse con cadenza quindicinale), andrà in onda dopo domani martedì, alle 21, e sarà dedicata al tema della dignità della persona umana, con particolare riferimento alla costituzione pastorale “Gaudium et spes” del Concilio Vaticano II. Va sottolineato che non si tratta di trasmissioni “tradizionali”, bensì di vere e proprie lezioni, sia pure articolate in relazione al mezzo televisivo, anche in questo riprendendo le indicazioni che Carlo Lupi aveva messo a punto nei mesi scorsi. “L’auspicio - ha detto Italo Lunghi - è che questi incontri televisivi suggeriscano agli ascoltatori di andare a riprendere i testi originali della dottrina sociale, tutti scaricabili gratuitamente dal sito internet del Vaticano, per leggerli e adattarli alla propria vita e al proprio impegno civile”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









VIDEOGALLERY

















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News